IN EVIDENZA
NATURA

Trascorso il periodo natalizio sono molti quelli che si occupano del recupero degli abeti usati come alberi di natale ma quasi nessuno pensa a recuperare le cosiddette “stelle di Natale”, le piante sicuramente più regalate nel periodo natalizio, ma nella maggior parte dei casi destinate a morire in due o tre mesi. In queste poche righe consiglio alcuni…

GREEN ECONOMY

Dare voce al territorio in maniera efficace e concreta. Offrire alla cittadinanza, alle associazioni, a gruppi e comitati locali la possibilità di prendere parte alla definizione di un processo strategico. Fornire tutte le informazioni con la massima trasparenza ed esaustività. Instaurare un rapporto di dialogo e confronto aperto e continuativo.

BioPiattaformaLab dedicato…

GREENTOPIC

Fabbriche, laboratori, centri di ricerca, musei aziendali. Il 25 novembre saranno in almeno 15.000 gli italiani che, grazie a Open Factory – la manifestazione promossa da ItalyPost – allo shopping nei centri commerciali preferiranno le visite nelle aziende dove si produce…

ECO GENIOUS

Rallentare il ritmo frenetico del vivere è essenziale e così, spinti dalla necessità di allentare lo stress, troviamo conforto nello yoga e nella meditazione, facciamo trekking nella natura o ci dedichiamo allo sport per dimenticare, anche se…

IL GENERE ALOE NEL MONDO

Anche se fu scoperta negli anni Sessanta del secolo scorso e descritta da David SpencerHardy (Bothalia 10: 366. 1971; etin Aloe, 10: 22. 1972 D.S.Hardy), fino al 1990 il nome di questa specie  non venne riconosciuto valido: lo stesso G. D. Rowley descrisse la specie come varietà dell’Aloe melanachanta (che invece potrete trovar descritta nel mio libro “Le mie prime venti Aloe”, Roma 2013). Dopo aver parlato di “nome valido” mi sento obbligato a raccontare ai miei lettori cosa si intende con nome ritenuto valido, ma soprattutto da dove raccolgo queste informazioni sulla tassonomia che (nel tempo) sono abbastanza variabili. Come una volta ho avuto occasione di spiegare al mio editore, io faccio riferimento a due liste: Word Checklist of Selected Plant Families (W.C.S.P.) eInternational Plant Names Index (I.P.N.I.).

Word Checklist of selected plant families (W.C.S.P.)

W.C.S.P. è l’elenco curato dal Royal Botanic Gardens Kew, in realtà questo elenco viene aggiornato periodicamente sulla base delle specifiche pubblicazioni e in base alla“credibilità” dei botanici che collaborano con questa istituzione.  In questo registro l’Aloe erinacea è riportata al numero 297366.

International plant names index (i.p.n.i.)

I.P.N.I. Indice…

OROSCOPO DI NINA GROSZ-PARLEROI

Iscriviti alla Newsletter!

ALOE
Aloe erinacea: una rara aloe della Namibia
Greenious
Anche se fu scoperta negli anni Sessanta del secolo scorso e descritta da David SpencerHardy (Bothalia 10: 366. 1971; etin Aloe, 10: 22. 1972 D.S.Hardy), fino al 1990 il nome
Aloe Zebrina (già A. lettyae), una sudafricana chiamata anche “Aloe lattuga”
Greenious
Quando, anni fa, me la regalarono, questa pianta si chiamava Aloe lettyae ed era una specie del gruppo delle “saponarie”, quelle specie che un tempo venivano usate per il loro contenuto gelatinoso,
Aloe microstigma: una specie sudafricana abbastanza comune
Greenious
Di tutte le Aloe microstigma che coltivavo mi sono rimasti soltanto due esemplari di una semina di tre anni fa; a distruggere gli esemplari adulti sono stati, nell’ordine, prima l’attacco
Aloe squarrosa e Aloe juvenna, una rettifica legata al nome
Greenious
La doverosa rettifica è legata al nome che ho attribuito ad alcune specie di Aloe, quando le ho descritte sul mio precedente volume “Le mie prime venti Aloe”. Come potrete
Aloe broomii: una pianta facile da classificare (se fiorita)
Greenious
Da molti anni coltivo esemplari di Aloe broomii, ma sulla mia terrazza a Roma non ne ho mai visto fiorire alcun esemplare. Alcuni amici che la coltivano in serra non

Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.   SOSTIENICI

FOCUS

La Plastic Road è una strada fatta di materiali riciclati che si propone come una possibile soluzione alla gestione e allo smaltimento dei rifiuti plastici. Inizialmente, il progetto si applicherà alla costruzione di piste ciclabili, ma successivamente verrà esteso alla costruzione di strade residenziali, provinciali, alle  autostrade e forse anche agli aeroporti.

Una pista ciclabile di 30 metri a Zolle (Olanda) è il primo esperimento di Plastic Road, inaugurata l’11 settembre 2018. La costruzione della seconda pista è in previsione per la fine del 2018 e si troverà a Giethoorn.

Come e perché nasce la Plastic Road?

L’idea è di KWS, una compagnia olandese della VolkerWessels, Wavin e Total che ha cominciato a domandarsi se l’asfalto potesse essere ancora considerato il materiale migliore per la costruzione delle strade e per il loro mantenimento nel tempo. Infatti, le strade necessitano di avere una lunga vita, devono essere costruite in tempi relativamente brevi e devono richiedere il minor numero di interventi di mantenimento. Inoltre, a fronte delle problematiche legate al cambiamento climatico, esse dovrebbero anche essere sostenibili e ridurre l’inquinamento acustico.

Tutte queste motivazioni hanno portato…

FOCUS
Plastic Road: la strada di plastica riciclata
Greenious
La Plastic Road è una strada fatta di materiali riciclati che si propone come una possibile soluzione alla gestione e allo smaltimento dei rifiuti plastici. Inizialmente, il progetto si applicherà alla costruzione
Al Rural Market rarità vegetali e razze animali dimenticate
Greenious
Da sabato 27 ottobre riprendono gli incontri dedicati alla biodiversità agricola di Emilia Romagna, Toscana e Liguria, per conoscere più da vicino rare varietà vegetali e razze animali dimenticate o
Collisione di due navi a largo della Corsica. A rischio l’area protetta paradiso dei cetacei
Greenious
Eppure la chiamavano “area protetta” ed era considerata il “paradiso” dei cetacei. Era il gioiello del Mediterraneo a largo della costa ligure, tra Genova e Bastia, era una delle zone
Dolore e Cannabis terapeutica. Intervista allo specialista Dott. Portaluri
Greenious
Parliamo dell’uso terapeutico della Cannabis e dello stato legislativo italiano. Lo facciamo con un’intervista al dott. Giovanni Portaluri, medico chirurgo, specialista in anestesia, rianimazione e terapia del dolore. Dott. Portaluri, qual
Cesare Pavese: il ritorno impossibile dell’«uomo ambizioso»
Greenious
È il 27 agosto 1950 e Cesare Pavese ci lascia soli con “68 anni di rimorsi”.
SPORT

Esercizio fisico al mattino per dimagrire

Una delle convinzioni popolari più diffuse è che fare esercizio fisico al mattino stimoli l’appetito, eppure è esattamente il contrario: la fatica fisica al mattino è essenziale  per
Redazione Greenious on Sport / 20, Mar / 0

Proteine biologiche: anche il fitness diventa organic

Le proteine biologiche sono l’ultima novità in tema di alimentazione per gli sportivi e non. I benefici del consumo di alimenti biologici per la salute
Redazione Greenious on Sport / 22, Set / 0

Willy Mairesse, una vita per i motori

Willy Mairesse non avrebbe voluto fare altro nella vita: solo correre su una quattro ruote alla ricerca spasmodica di sempre nuovi avversari e sempre nuove
Raffaella Lillini on Sport / 3, Ago / 0