IN EVIDENZA
NATURA

Siamo a Castelbuono, in provincia di Palermo. Un paesino medievale e curatissimo incastonato tra le Madonie, dove il tempo sembra scorrere più lentamente e saggiamente che altrove.

Ottomila abitanti, 423mt di altitudine, esattamente a metà strada tra Messina e il capoluogo siciliano, sul versante settentrionale dell’Isola. Qui, tra i sorrisi, la gentilezza e…

GREEN ECONOMY

Dare voce al territorio in maniera efficace e concreta. Offrire alla cittadinanza, alle associazioni, a gruppi e comitati locali la possibilità di prendere parte alla definizione di un processo strategico. Fornire tutte le informazioni con la massima trasparenza ed esaustività. Instaurare un rapporto di dialogo e confronto aperto e continuativo.

BioPiattaformaLab dedicato…

GREENTOPIC

Presso la Sala Serviana del Comando Unità Forestale Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri di Via Antonio Salandra 44 a Roma, il 15 gennaio alle ore 17:00 si terrà la presentazione del nuovo libro di Luciano Zambianchi, “La via dei…

ECO GENIOUS

Sabato 15 dicembre alle ore 18.00 presso Piazza di Santa Emerenziana, si accenderanno le luci di #Seppellacchio, l’albero di natale contro il disboscamento e a favore del WWF Italia, realizzato da Taffo Funeral Services con il patrocinio del II Municipio, per cui sarà presente la Presidente Francesca Del Bello, insieme…

IL GENERE ALOE NEL MONDO
Effettivamente, chi vede l’Aloe peglerae fiorita in natura ha l’impressione di vedere un oggetto alieno, una palla dalla quale emerge uno stelo con un cappello rosso, non è casuale che gli indigeni la chiamino “Aloe fez”. Anche io rimasi colpito dalla sua forma a palla, ed è proprio questa la ragione per cui la acquistai. Nel 1985 avevo comprato l’intera collezione della rivista “Aloe”, sfogliandola scoprii diverse vignette, probabilmente usate per pubblicizzare la S.S.S.A. (Succulent Society of South Africa), l’associazione degli amatori delle piante succulente in Sudafrica.  Una vignetta in particolare mi colpì: l’incontro tra una creatura extraterrestre e una graziosissima Aloe, l’Aloe peglerae, ed è la vignetta che riporto in copertina. Da allora incominciai a cercare quella strana pianta che riuscii a trovare solo molto più tardi, a Verbania, nel 1991, in occasione di una mostra organizzata per ricordare i 50 anni dalla morte del botanico romano Emilio Chiovenda.  Purtroppo ho potuto verificare che coltivata a Roma e in terrazza, la pianta non prende la forma di una palla e devo aggiungere di non essere riuscito a farla fiorire, almeno negli anni in cui è rimasta viva.

Aloe peglerae una specie in pericolo

Anche se quest’Aloe in natura…
OROSCOPO DI NINA GROSZ-PARLEROI

Iscriviti alla Newsletter!

ALOE
Aloe peglerae: una pianta “marziana”
Greenious
Effettivamente, chi vede l’Aloe peglerae fiorita in natura ha l’impressione di vedere un oggetto alieno, una palla dalla quale emerge uno stelo con un cappello rosso, non è casuale che
Aloe pictifolia: una delle vittime della nevicata del 2018
Greenious
Il mio primo incontro con l’Aloe pictifolia è avvenuto nel lontano 1990, all’Orto Botanico di Roma (in Largo Cristina di Svezia). In quegli anni i membri della Associazione Italiana Amatori
Aloe erinacea: una rara aloe della Namibia
Greenious
Anche se fu scoperta negli anni Sessanta del secolo scorso e descritta da David SpencerHardy (Bothalia 10: 366. 1971; etin Aloe, 10: 22. 1972 D.S.Hardy), fino al 1990 il nome
Aloe Zebrina (già A. lettyae), una sudafricana chiamata anche “Aloe lattuga”
Greenious
Quando, anni fa, me la regalarono, questa pianta si chiamava Aloe lettyae ed era una specie del gruppo delle “saponarie”, quelle specie che un tempo venivano usate per il loro contenuto gelatinoso,
Aloe microstigma: una specie sudafricana abbastanza comune
Greenious
Di tutte le Aloe microstigma che coltivavo mi sono rimasti soltanto due esemplari di una semina di tre anni fa; a distruggere gli esemplari adulti sono stati, nell’ordine, prima l’attacco

Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.   SOSTIENICI

FOCUS

La Plastic Road è una strada fatta di materiali riciclati che si propone come una possibile soluzione alla gestione e allo smaltimento dei rifiuti plastici. Inizialmente, il progetto si applicherà alla costruzione di piste ciclabili, ma successivamente verrà esteso alla costruzione di strade residenziali, provinciali, alle  autostrade e forse anche agli aeroporti.

Una pista ciclabile di 30 metri a Zolle (Olanda) è il primo esperimento di Plastic Road, inaugurata l’11 settembre 2018. La costruzione della seconda pista è in previsione per la fine del 2018 e si troverà a Giethoorn.

Come e perché nasce la Plastic Road?

L’idea è di KWS, una compagnia olandese della VolkerWessels, Wavin e Total che ha cominciato a domandarsi se l’asfalto potesse essere ancora considerato il materiale migliore per la costruzione delle strade e per il loro mantenimento nel tempo. Infatti, le strade necessitano di avere una lunga vita, devono essere costruite in tempi relativamente brevi e devono richiedere il minor numero di interventi di mantenimento. Inoltre, a fronte delle problematiche legate al cambiamento climatico, esse dovrebbero anche essere sostenibili e ridurre l’inquinamento acustico.

Tutte queste motivazioni hanno portato…

FOCUS
Plastic Road: la strada di plastica riciclata
Greenious
La Plastic Road è una strada fatta di materiali riciclati che si propone come una possibile soluzione alla gestione e allo smaltimento dei rifiuti plastici. Inizialmente, il progetto si applicherà alla costruzione
Al Rural Market rarità vegetali e razze animali dimenticate
Greenious
Da sabato 27 ottobre riprendono gli incontri dedicati alla biodiversità agricola di Emilia Romagna, Toscana e Liguria, per conoscere più da vicino rare varietà vegetali e razze animali dimenticate o
Collisione di due navi a largo della Corsica. A rischio l’area protetta paradiso dei cetacei
Greenious
Eppure la chiamavano “area protetta” ed era considerata il “paradiso” dei cetacei. Era il gioiello del Mediterraneo a largo della costa ligure, tra Genova e Bastia, era una delle zone
Dolore e Cannabis terapeutica. Intervista allo specialista Dott. Portaluri
Greenious
Parliamo dell’uso terapeutico della Cannabis e dello stato legislativo italiano. Lo facciamo con un’intervista al dott. Giovanni Portaluri, medico chirurgo, specialista in anestesia, rianimazione e terapia del dolore. Dott. Portaluri, qual
Cesare Pavese: il ritorno impossibile dell’«uomo ambizioso»
Greenious
È il 27 agosto 1950 e Cesare Pavese ci lascia soli con “68 anni di rimorsi”.
SPORT

Esercizio fisico al mattino per dimagrire

Una delle convinzioni popolari più diffuse è che fare esercizio fisico al mattino stimoli l’appetito, eppure è esattamente il contrario: la fatica fisica al mattino è essenziale  per
Redazione Greenious on Sport / 20, Mar / 0

Proteine biologiche: anche il fitness diventa organic

Le proteine biologiche sono l’ultima novità in tema di alimentazione per gli sportivi e non. I benefici del consumo di alimenti biologici per la salute
Redazione Greenious on Sport / 22, Set / 0

Willy Mairesse, una vita per i motori

Willy Mairesse non avrebbe voluto fare altro nella vita: solo correre su una quattro ruote alla ricerca spasmodica di sempre nuovi avversari e sempre nuove
Raffaella Lillini on Sport / 3, Ago / 0