Home Stili di vita Eventi Al Mercato Testaccio l’arte si chiama ME.E.T

Al Mercato Testaccio l’arte si chiama ME.E.T

858
0
Mercato Testaccio eventi

Il Mercato Testaccio torna a far parlare di sé con un nuovo happening da regalare alla città. Oltre lo shopping, il food, i laboratori per bambini, le visite guidate all’area archeologica sottostante l’area del mercato, la musica e le giornate di open day a cui ci ha ormai abituati lo spazio polifunzionale del Mercato più bello di Roma, ora Testaccio si impreziosisce di nuovi contenuti. Nasce infatti ME.E.T. (Mercato Eventi Testaccio), acronimo che raccoglie i tre aspetti fondamentali del progetto: il mercato, come punto di raccordo immutato nel tempo; gli eventi, come momenti di intrattenimento culturale e non solo; il monte Testaccio, protagonista assoluto della storia della città eterna di cui continua a essere testimone e portavoce, senza annoiare mai. ME.E.T. – ARTE, GUSTO, DESIDERI diventa così il punto di incontro tra questi pezzi concreti della vita quotidiana, una vera e propria matrice che si fa contenitore, e veicolo di ogni forma di espressione che riempirà di contenuti culturali, sociali, gastronomici e intrattenimento, uno degli spazi vivi più belli e caratteristici della Capitale. Sabato 13 maggio ME.E.T. inaugura con il suo primo appuntamento culturale: la mostra di pittura, scultura e fotografia “Arte Nostrum a Testaccio”, organizzata da GEA e realizzata in collaborazione con l’Associazione culturale Arte Nostrum. Questi gli artisti in mostra: Giglia Acquaviva (pittura), Emanuele Artenio (fotografia), Emanuela Casula (pittura), Vittorio D’ascia (pittura), Giuseppe Mucci (pittura), Leone Tartaglia (pittura), Elena Shamrina (pittura), Giovanni Gabriele (scultura/pittura), Marta Iacoangeli (pittura), Mauro Mammucari (pittura), Anna Notarantonio (pittura), Elisabetta Martinez (pittura), Rita Bertani (pittura), Moreno Ercoletti (scultura), Paola Fortunati, Dario Gaipa (pittura), Maurizio Padula (pittura), Alexia Molino, Carlo Marini (pittura), Laura Mazzuoli (pittura). L’appuntamento è per sabato 13 maggio, dalle 10 alle 24, Mercato di Testaccio, Via Alessandro Volta, nel cuore pulsante di Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome