Stanchezza di primavera, combatterla con i rimedi naturali

Posted on Marzo 06, 2017, 2:10 pm
4 mins

A primavera tutto si rinnova e tutto sembra possibile, eppure molto spesso ci ritroviamo a dover combattere con una stanchezza deprimente che distrugge in un attimo tutti i nostri desideri di rinnovamento. Ma non disperate: esistono molti rimedi naturali che sono imbattibili!

Il luppolo per dormire meglio

Il luppolo possiede notevoli proprietà sedative e antispasmodiche e per questo è considerato alimento ideale nel risolvere l’insonnia e quel senso di irritabilità legate all’affaticamento. Ricco di flavonoidi con azione anti ossidante, sali minerali e oli essenziali, può alleviare la stanchezza: ottimo l’infuso di coni di luppolo con miele di tiglio. Raccolti a perfetta maturazione, i coni vengono essiccati e trovano applicazione negli infusi contro l’insonnia, per depurare il sangue, digerire meglio e migliorare le dermatiti. Anticamente i coni essiccati venivano raccolti in sacchetti e messi all’interno dei cuscini per favorire il sonno. I germogli di luppolo, consumati come gli asparagi, hanno dimostrato notevoli capacità depurative.

N.B.: I coni di luppolo si possono acquistare in erboristeria

Combattere la stanchezza con le tisane a base di erbe

Tutte le tisane a base di erbe, come l’ortica, la gramigna e il tarassaco, sono perfette per venirvi in soccorso quando vi sentite a terra. L’ideale sarebbe non fermarsi a una, ma berne almeno due o tre al giorno; preferite le erbe sfuse dell’erboristeria, non aggiungete zucchero ma dolcificate con succo d’agave o succo d’acero.

Gli spinaci come Braccio di Ferro

Gli spinaci, si sa, sono ricchi di ferro e sono indicatissimi per aiutarvi nei cali di energia. Accompagnateli sempre ad alimenti ricchi di magnesio, come la frutta secca, il riso integrale, i legumi, le banane e i peperoni. In questo modo si riesce a regolare bene l’apparato digerente, il sistema nervoso e il tono muscolare. Perfetti per aiutare i bambini a superare la stanchezza che accompagna l’arrivo della primavera.

Gli oli essenziali, rimedi profumati

Moltissimi sono gli oli essenziali utili a combattere la stanchezza. L’olio essenziale di patchouli, per citarne solo uno, è un potente antistress che allevia mal di testa e ansia, aumentando la capacità di concentrazione. Gli oli essenziali sono fruibili in molti modi: attraverso oli e creme ma anche per via orale (si consiglia comunque di rivolgersi a un naturopata).

Magnesio, il re dei minerali

Il magnesio è particolarmente indicato per affrontare la stanchezza tipica stagionale grazie alle sue infinite proprietà. Molte sono le funzioni dell’organismo in cui il magnesio è coinvolto: processi metabolici essenziali, produzione di energia, mantenimento della struttura delle membrane cellulari, funzionamento degli enzimi in esse integrati. Ha un ruolo chiave nella formazione dello smalto, della robustezza dei denti e delle ossa ed è indispensabile per garantire l’equilibrio nervoso. Il Magnesio è inoltre capace di favorire il drenaggio dei liquidi, stimola la circolazione periferica e contrasta la ritenzione idrica. Quando vi sentite preda di affaticamento, debolezza o perdita di appetito, potete ricorrere a integratori specifici ma non dimenticate mai di tenere sotto controllo la vostra alimentazione e di bere tanta acqua.

Leave a Reply

  • (not be published)