Home Eco Genious I segreti della manicure fai da te, unghie perfette e mani curate

I segreti della manicure fai da te, unghie perfette e mani curate

289
0
manicure

Non è sempre vero che la manicure perfetta si può fare solo dall’estetista: per avere mani e unghie curate senza spendere un patrimonio, è sufficiente seguire alcune regole che spesso ignoriamo e imparare ad usare alcuni ingredienti naturali. I prodotti chimici con cui entriamo in contatto giornalmente, le cattive abitudini alimentari e la mania di rosicchiare le unghie, sono le prime cause che distruggono la bellezza delle nostre mani.

La manicure perfetta? Comincia da qui

1. Alimentazione

Consumate alimenti ricchi di proteine, minerali, calcio e vitamine A, B e C. Dove trovarli? In tutta la frutta e la verdura, in particolare nel Kale o cavolo riccio. Prendete l’abitudine di fare in casa i frullati: QUI troverete 6 ricette completamente vegane.

2. Sostanze dannose

Il costante contatto con sostanze chimiche come i detergenti per la casa, sono assolutamente da evitare. Impariamo quindi ad indossare i guanti per proteggere le mani ogni volta che ci dedichiamo alla cura della casa e sostituiamo ai prodotti chimici, quelli naturali.

3. Onicofagia

Mangiarsi le unghie è una vera e propria patologia. Le unghie, tenute costantemente in bocca e spezzettate dall’attività frenetica dei denti, si indeboliscono e la pelle intorno tende ad infiammarsi con facilità.

4. Il calcio

Il calcio presente nel latte è un validissimo aiuto. Ricordate però che è sempre bene sostituire il latte vaccino con quello vegetale: bere ogni giorno un bel bicchiere di latte di mandorla ad esempio, è un vero toccasana per le ossa (quindi anche per le unghie), rinforza lo scheletro, previene l’osteoporosi e mantiene stabile la glicemia.

5. Il sale per rafforzare

Il sale è un grande alleato per rendere le unghie più forti grazie al suo contenuto di iodio. Ecco come fare:

  • Mescolate, in mezzo litro d’acqua tiepida, un cucchiaio di sale e immergetevi le mani per 10 minuti

Questo semplice rimedio, contribuirà a migliorare la condizione generale delle vostre unghie.

  • Si consiglia di eseguire almeno due volte a settimana

6. La vitamina E

L’olio di ricino, ricco di vitamina E è un rimedio eccezionale. Basta applicarne qualche goccia sulle unghie e massaggiare: saranno subito più forti

Consigli per smettere di mangiarsi le unghie

Con l’olio d’oliva:
Immergete la punta delle dita nell’olio d’oliva almeno due volte al giorno per venti minuti. Le unghie ne usciranno nutrite e le cuticole ammorbidite. Se non riuscite a star lontane dalla tentazione di rosicchiarle, aggiungete all’olio un ingrediente come il peperoncino o il succo di cipolla che renderanno molto sgradevole il sapore. Lasciateli prima marinare nell’olio e proseguite. Anche uno spicchio d’aglio pestato potrebbe fare al caso vostro.

Con il Gel d’aloe vera:
Il gel d’aloe vera è perfetto per molte cose e anche per non mangiarsi le unghie. Il suo sapore può essere modificato per renderlo sgradevole, quindi aggiungete una o due gocce di aceto di vino bianco o di Olio di Neem. Procedere come sopra.

Con l’olio essenziale di Tea Tree:
L’olio essenziale di Tea Tree ha molte proprietà: è antisettico, antimicotico, antibatterico, antivirale, balsamico, cicatrizzante, espettorante, fungicida e immunostimolante, solo per elencarne alcune. Avendo un sapore molto sgradevole ed essendo molto potente, va applicato sulle unghie di tanto in tanto e meglio se diluito in olio vegetale. Il suo odore piuttosto fastidioso vi impedirà di rosicchiare le unghie.

Con l’aceto bianco
Facile facile: immergetele una volta al giorno per cinque minuti in una ciotolina con aceto bianco o Aceto di sidro di mele. L’aceto balsamico potrebbe invece macchiare le unghie.

Con l’aglio e la cipolla
Strofinate le unghie con uno spicchio d’aglio intero o con la buccia di una cipolla: L’applicazione però dovrà essere costante, in modo che, col passare dei giorni, abbandonerete facilmente questa pessima abitudine.

Con il succo di limone
Immergete le unghie nel succo di limone per cinque minuti al giorno tutti i giorni. Fate questa operazione soltanto se non avete feritine o abrasioni intorno all’unghia, altrimenti il potere del limone vi farà vedere le stelle!

Allo smalto non si rinuncia, purché sia eco/bio: scegliete sempre smalti privi di Formaldeide e Toluene

Preparare lo smalto che più si addice al vostro gusto è molto semplice: si possono ottenere infinite tonalità di colore riutilizzando gli scarti delle polveri cosmetiche. Basta aggiungere ad una normale base trasparente, pigmenti in polvere di vario genere:

  • L’ombretto in polvere quasi finito
  • Il colore tendenzialmente rosso dei fard ormai sfruttati
  • Il fondotinta in polvere per un look tutto naturale

Come si fa

  1. Per ottenere l’effetto desiderato procedete lentamente aggiungendo pochissimo smalto per volta alla polvere e miscelando con cura
  2. Quando avrete fatto un po’ di pratica con il vostro smalto personalizzato, osate pure miscelando i colori: otterrete tonalità uniche

Altri consigli

  • Lo smalto scuro e coprente è piuttosto stressante per le unghie: applicate sempre una base trasparente che protegge e fa durare lo smalto
  • Lasciatele a riposo di tanto in tanto. Prima regola da rispettare: tra un’applicazione e l’altra, fate passare almeno un giorno
  • Il sole è un toccasana. Se passate una giornata all’aria aperta, approfittatene per esibire unghie perfette senza smalto, ma curatissime!

P-shine, la manicure giapponese tutta naturale

La P-shine è una tecnica antichissima e del tutto naturale che fortifica le unghie e le rende splendenti fino a due settimane, senza l’utilizzo di resine sintetiche e smalti. A base di cera d’api, era utilizzata fin dall’antichità dagli aristocratici giapponesi.

È indicata sia per gli uomini che per le donne ed è un vero e proprio trattamento di bellezza, specie per chi ha unghie particolarmente deboli o subito dopo la rimozione della ricostruzione con il gel.

In cosa consiste

  • Prima un bagno purificante in acqua tiepida con aggiunta di aromi per eliminare le impurità e ammorbidire le cuticole
  • Poi la manicure tradizionale, per eliminare le pellicine e dare la forma preferita alle unghie:
    un bastoncino di legno d’arancio farà diventare le unghie perfette e bianchissime, creando quasi un effetto “french”.
  • Seguono due trattamenti naturali a base di cera d’api che rendono questa tecnica davvero speciale. Il primo trattamento crea uno strato protettivo e traspirante, il secondo rafforza le unghie e le rende lucidissime.

Nelle Spa dedicate alla bellezza, il prezzo di una manicure giapponese si aggira intorno alle cinquanta Euro e oltre.

Ecco il segreto del P-SHINE e cosa contengono i suoi ingredienti

  • Bentonite, calcio e sodio
  • Lipidi (sostanze organiche fondamentali per mantenere l’elasticità dell’unghia)
  • Cera d’api
  • Ginseng (crea un film protettivo ma traspirante)
  • Glicerina, pantenolo e lanolina che assicurano all’unghia una necessaria idratazione)
  • Silicio e zinco (per la crescita)
  • Vitamina A, E, H e provitamina B5 (per la rigenerazione)

Il kit fai da te per la manicure giapponese P-shine si trova facilmente sul web e contiene una pasta e una polvere, delle lime lucidanti e opacizzanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here