Home Guide Come preparare un doposole fatto in casa

Come preparare un doposole fatto in casa

1107
0
sdraio vuote, doposole

Cercate un doposole veramente speciale? Il migliore in assoluto è certamente quello che si può fare autonomamente in casa avendo cura di scegliere i giusti ingredienti.

Oggi la scienza e la tecnologia possono spiegare il motivo dell’efficacia di prodotti cento per cento naturali biologici che non contengono quindi additivi, conservanti, profumi, pesticidi e nessun derivato del petrolio. Per questo, visto che amiamo così tanto la tintarella, non dovremmo sottovalutare le conseguenze dell’uso indiscriminato di prodotti chimici, scegliendo consapevolmente tra quelli studiati per ottenere un’abbronzatura perfetta a zero rischi.

Come fare in casa il doposole

Uno dei riti ai quali non si dovrebbe mai rinunciare per evitare prurito, bruciore e disidratazione dopo l’esposizione al sole, è quello di spalmarsi sempre un buon doposole.

Ecco alcune ricette per fare in casa un prodotto con ingredienti semplici e biologici:

DOPOSOLE IDRATANTE

Cosa occorre:

Basta mischiare i due ingredienti. L’estratto di aloe vera è considerato idratante, ma la sua principale dote è quella di lenire il rossore della pelle. L’olio fungerà da idratante e l’aloe da lenitivo. 
Il doposole così ottenuto va applicato dopo la doccia o il bagno, come ogni crema o unguento, da spalmare sulla pelle umida.
Se preferite potete aggiungere al composto qualche goccia della vostra essenza preferita.

DOPOSOLE IDRATANTE ED EMOLLIENTE

Cosa occorre:

  • 3 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 30 gr di glicerina
  • 2 cucchiai di olio di jojoba

Come si fa:

  1. Mescolate bene tutti gli ingredienti in una terrina fino a che non siano perfettamente amalgamati e cremosi.
  2. Spalmate bene la crema sulla pelle pulita lasciandola in posa per venticinque minuti su tutta la superficie arrossata.
  3. Sciacquate con acqua tiepida.

Anche questa ricetta può essere arricchita con qualche goccia della vostra essenza preferita.

IMPACCO DOPOSOLE 

Cosa occorre:

  • 25 ml di oleolito di camomilla
  • 10 ml di cera fluida di jojoba
  • 15 ml di olio di argan

Come si fa:

  1. Amalgamate tutti gli ingredienti in una ciotola.
  2. Versate l’unguento direttamente sul corpo massaggiando delicatamente la parte interessata, appena lavata e ancora umida,
  3. Tamponando l’eccesso di crema con un piccolo asciugamano.

GEL DOPOSOLE AI SEMI DI LINO

Cosa occorre:

  • 250 ml di acqua
  • 1 cucchiaio colmo di semi di lino
  • 1 cucchiaio di oleolito di iperico
  • 15 gocce di olio essenziale di finocchio

Come si fa:

  1. La sera mettete a bagno i semi di lino nell’acqua.
  2. Il giorno dopo mettete sul fuoco i semi con la loro acqua, portate a ebollizione, abbassate il fuoco e fate cuocere per cinque minuti. Spegnete, coprite e lasciate intiepidire.
  3. Aggiungete l’oleolito e frullate tutto alla massima velocità per un paio di minuti. Aggiungete l’olio essenziale di finocchio e frullate ancora.
  4. Filtrate il composto passandolo attraverso una garza e spremendo bene il residuo.
  5. Versate in una vaschetta per fare i cubetti di ghiaccio, coprite con della pellicola per alimenti e mettete nel congelatore.

Quando ne avrete bisogno, scongelate un cubetto, quindi applicate il gel ancora freddo sulla pelle massaggiando delicatamente.
 Lenitivo e rinfrescante, si applica alla sera, dopo la doccia o il bagno. Il prodotto si conserva nel congelatore fino a sei mesi. Se non volete congelare il gel, potete conservarlo per quattro giorni in frigorifero in un barattolo chiuso.


NOTA:

L’oleolito di iperico è un formidabile alleato della pelle: perfetto per ottenere creme antirughe, lozioni doposole e come olio detergente idratante per il viso.
 Ha una spiccata azione stimolante, cicatrizzante, rivitalizzante; eccellente come lenitivo doposole non va però usato prima di esporsi perchè ha un effetto fotosensibilizzante (durante l’esposizione al sole rende la pelle più sensibile agli effetti dannosi delle radiazioni).

DOPOSOLE CON IPERICO

Cosa occorre:

  • 2 tazze colme di cimette fiorite di iperico
  • ½ litro di olio extravergine di oliva

Come si fa:

  1. Mettete le cimette di iperico, senza schiacciarle, in un barattolo di vetro dotato di coperchio ermetico, coprite con l’olio e chiudete il barattolo.
  2. Esponete al sole (basterà poggiarlo sul davanzale di una finestra) per trenta giorni. Una volta al giorno scuotete il barattolo. Dopo due o tre settimane l’olio assumerà un bellissimo colore rosso rubino.
  3. Filtrate l’olio passandolo attraverso una tela leggera, ad esempio un pezzo di stozza ricavato da un vecchio lenzuolo.
  4. Non spremete il residuo, ma lasciatelo scolare a lungo (almeno un’ora).
  5. Conservate in una bottiglia di vetro scuro, in un luogo fresco e al buio.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome