Home Stili di vita Cucinare Polpette di tarassaco e patate

Polpette di tarassaco e patate

114
0
polpette di tarassaco fritte

Per preparare le polpette di tarassaco e patate non si può fare a meno di fare una bella passeggiata e raggiungere un terreno il più lontano possibile dall’inquinamento, perché il tarassaco non si può comprare nei negozi di frutta e verdura, ma si può solamente cogliere in campagna o nei bordi delle strade.

Sin dall’antichità questa pianta è stata usata come ingrediente nelle tisane, grazie alle sue preziose proprietà diuretiche e antinfiammatorie e in cucina, grazie anche al suo ottimo sapore. Si racconta che la fama dei terribili pirati inglesi fosse dovuta non tanto alla loro violenza, astuzia, intelligenza e tecnica, ma alla loro resistenza in mare e alla loro forza attribuita all’assunzione di una bevanda considerata a quei tempi quasi magica, capace di elargire forza e vigore, il vino di “dente di leone”,  un altro modo di chiamare il tarassaco. Ricchissimo di Vitamina C, il vino così preparato contrastava efficacemente gli scarsi apporti di fibre e minerali, aggravata da una attività fisica estenuante.

Polpette di tarassaco e patate, la ricetta

COSA SERVE (dosi per 4 persone)

  • ½ kg di tarassacopolpette di tarassaco
  • 4 patate medie
  • 200 gr di parmigiano o altro formaggio grattugiato
  • 200gr di pane grattugiato + il necessario per l’impanatura
  • 1 spicchio d’aglio
  • una grattata di noce moscata
  • sale q.b.
  • un uovo
  • pepe a piacere
  • Olio di semi per friggere

COME SI FA

  1. Lavate bene il tarassaco in abbondante acqua.
  2. Lessate in una pila capiente in acqua salata per circa 20 minuti.
  3. Lessate le patate.
  4. Strizzate la verdura lessata e pelate le patate.
  5. Triturate con una mezzaluna il tarassaco lessato.
  6. Schiacciate le patate con lo schiacciapatate e unitele al tarassaco tritato.
  7. Aggiungete il formaggio grattugiato, il pane grattugiato, l’aglio triturato, l’uovo il sale, il pepe e la noce moscata.
  8. Amalgamate bene l’impasto.
  9. Preparate delle polpettine grandi come un’oliva ascolana, passatele nel pan grattato e friggetele nell’olio caldo.
  10. Appena iniziano a brunire toglierle dall’olio e lasciarle “scolare” su un foglio di carta da cucina.

Questa è una ricetta ideale per antipasti, aperitivi o merende. Visto il suo sapore appetitoso, è particolarmente indicata per quei bimbi “poco appassionati” di verdura.

Per concludere QUI troverete tutto ciò che c’è da sapere per coltivare il tarassaco in vaso.

Buon appetito!  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here