Home Focus Greta Taubert, una sfida contro il consumismo

Greta Taubert, una sfida contro il consumismo

570
0

Singolare esperimento quello di Greta Taubert, trentenne tedesca, che per un intero anno ha rinunciato a tutti i prodotti della società consumista: ha mangiato, bevuto e si è vestita, senza spendere un solo centesimo.

Greta Taubert una sfida provocatoria contro il consumismo

Questa la provocatoria sfida lanciata dalla giornalista freelance che ha raccontato la sua esperienza nel libro “Apocalipse Now!”. Trecentosessantacinque giorni vissuti a creare saponi, detergenti, creme per il viso, tutti rigorosamente vegetali.

La ragazza, infatti, ha rinunciato ad acquistare non solo vestiti, libri e oggetti tipici della nostra società dei consumi, ma anche le cose “essenziali”, come un dentifricio o un paio di collant.

Ha coltivato la terra e fatto un tour di oltre 1.700 chilometri in autostop per trascorrere le vacanze a Barcellona in una squatted house. Ha testato servizi igienici a secco e frequentato mercati swap per vestirsi.

Greta Taubert ha rinunciato a tutto

L’esperimento della Taubert ha dimostrato che una presa di coscienza è indispensabile, e che ciascuno di noi può fare la differenza per contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta. Nel 2012, solo in Germania, quasi sette milioni di tonnellate di cibo sono finiti nella spazzatura. In una recente intervista Greta Taubert, convinta che la crisi in Europa ha contribuito ad instillare negli individui questa consapevolezza, ha dichiarato: “Penso che la gente abbia capito che il nostro sistema economico si basa sulla prospettiva di crescita infinita ma che il nostro mondo ecologico è limitato: il mantra di più, di più, di più non ci porterà molto lontano”.

Alla ricerca di una nuova consapevolezza

Greta ha aggiunto che il suo esperimento stava avendo delle ripercussioni nella vita sociale ed ha riconosciuto che il suo stile di vita la faceva somigliare sempre più all’Uomo di Neanderthal. Ma è un’esperienza che sicuramente porterà con sé, e contenta di non vivere in modo radicale, assicura che questo esercizio di stile di comportamento eco-minimalista, l’accompagnerà nella sua vita di tutti i giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome