Home Green Economy Energia da biomasse: trasformare gli scarti in energia

Energia da biomasse: trasformare gli scarti in energia

406
0
biomasse

L’energia da biomasse è una particolare fonte di energia rinnovabile utilizzata in sostituzione alle fonti fossili.

Cosa sono le biomasse?

Le biomasse sono composte da vari tipi di materiali che hanno origine biologica.

Si tratta principalmente di scarti che provengono dal mondo agricolo, industriale e anche dagli allevamenti.

La Direttiva Europea 2009/28/CE definisce biomassa

la frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall’agricoltura (sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l’acquacoltura, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani

Tipologie di biomassa

Esistono tre differenti tipologie di classificazione della biomassa:

  • a seconda del contenuto di acqua può essere fresca o secca
  • in base alla sua origine può essere animale o vegetale
  • a seconda della vitalità, ovvero della presenza di organismi vivi o morti al suo interno

Come si ottiene questa forma di energia?

I processi attraverso i quali l’energia da biomasse viene prodotta sono due:

  • processi biochimici: l’energia viene ricavata attraverso reazioni chimiche dovute alla presenza di determinati elementi (microorganismi, funghi ed enzimi) all’interno della biomassa in particolari condizioni. Questo processo è utilizzato per le colture acquatiche, reflui zootecnici, scarti di lavorazione, alcune tipologie di reflui urbani e industriali.
  • processi termochimica: basati sull’utilizzo del calore come fonte di trasformazioni chimiche particolari. Utilizzato per i prodotti legnosi e di cellulosa, ma anche per alcuni scarti di lavorazione.

Vantaggi e svantaggi

I vantaggi dell’utilizzo di energia da biomasse sono i seguenti:

  • nessun rilascio di nuova anidride carbonica, poiché quella prodotta dalla loro combustione equivale a quella che era stata precedentemente assorbita dalla pianta
  • essendo materiale di origine biologica è completamente biodegradabile
  • capacità di conservare l’energia fino al momento del suo utilizzo
  • possibilità di eliminare rifiuti prodotti attraverso la loro trasformazione in risorsa

Gli svantaggi riguardano invece:

  • la necessità di dover sfruttare grandi aree
  • utilizzo di fertilizzanti
  • produzione non costante

Ovviamente, affinché il loro utilizzo sia sostenibile, è necessario che vengano utilizzate biomasse locali.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here