Home Stili di vita Cucina Come fare delle ottime ciambelle vegane

Come fare delle ottime ciambelle vegane

1033
0
ciambelle vegane con zucchero

Oggi vi raccontiamo come fare delle ottime ciambelle vegane.

La ciambella dolce è un prodotto tipico delle colazioni italiane. Al bar o in pasticceria, la ciambella fritta, ricoperta di zucchero bianco, ha fatto parte dell’infanzia di ognuno di noi. Nel Sud Italia è chiamata anche Zeppola e ha forma e procedimenti di preparazione diversi a seconda della regione. Non è affatto difficile prepararle e oggi, invece della classica ricetta, vi proponiamo la versione vegan, per renderla più digeribile, ma non per questo meno buona!

Come fare le Ciambelle vegane

Cosa serve:

  • 950 gr di farina divisa in due parti da 500 gr e da 450gr
  • 2 patate medie lesse schiacciate
  • 110 ml di latte di soia
  • 80 ml di latte di soia
  • 1 dado di lievito di birra sciolto in acqua tiepida
  • 100 g di zucchero di canna
  • 100 g di margarina vegetale (sciolta a bagnomaria)
  • La scorsa di un arancia grattuggiata
  • Il succo di un’arancia
  • La scorsa grattuggiata di un limone
  • 1 pizzico di sale
  • 2 bustina di vanillina (in alternativa cannella)
  • Solo per la frittura vi servirà un litro di olio di mais

Come fare le ciambelle vegane

  1. Mettere 500gr di farina in un contenitore ampio e aggiungete tutti gli ingredienti appena elencati compreso il lievito e impastate a mano o aiutandovi con un robot da cucina.
  2. Aggiungete poco per volta la restante farina (450 g) fino al raggiungimento di un impasto elastico e liscio.
  3. Formare con la pasta delle ciambelle e lasciarle lievitare per circa 5-6 ore su dei vassoi coprendo tutto con una tovaglia pulita.
  4. Trascorse le ore di lievitazione, friggete in abbondante olio di mais da entrambi i lati. Appena saranno dorate estraetele dall’olio e zuccheratele a piacere ancora calde.

Consigli:

  • Ricordate di utilizzare abbondante olio in una pentola dai bordi alti.
  • Per una frittura a regola d’arte, testate la temperatura dell’olio versando precedentemente una piccola pallina d’impasto. L’olio avrà raggiunto la giusta temperatura quando la pallina friggerà.
  • Non siate frettolosi! Immergete nell’oio poche ciambelle alla volta e lasciatele cuocere finchè non risulteranno ben dorate

Chiaramente le varianti per preparare le ciambelle vegane sono infinite. Prima di friggerle, potrete anche decidere di dare all’impasto una forma rotonda senza il buco al centro, realizzando le cosiddette “bombe” comode da farcire con crema, cioccolato o marmellata.

 

Buon appetito!

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome