Home Stili di vita Viaggiare Con Dao, un angolo di paradiso in Vietnam

Con Dao, un angolo di paradiso in Vietnam

1237
0
Con Dao, Vietnam

L’arcipelago di Con Dao è una delle mete più paradisiache del Vietnam. Composto da una catena di 15 isole e isolette emerge a largo del mar Cinese a sud di Ho Chi Minh. Un volo al giorno operato dalla Vietnam Airline collega Con Son (la maggiore delle isole) alla capitale del Paese.

Con Dao, il paradiso in Vietnam

Arrivati a Con Son sarà facilissimo trovare un alloggio. Dei taxi a tariffa fissa (circa 10 euro) fanno spola tra l’aeroporto e il centro cittadino. Nonostante non sia una meta battuta da parte di turisti stranieri, l’isola offre modeste e pulite guesthouse a conduzione familiare dotate di stanze con bagno privato, wifi ed aria condizionata. La presenza delle numerose strutture ricettive ha un motivo storico preciso: l’isola, dopo essere stata una prigione per i detenuti oppositori del governo coloniale francese, è diventata meta di moltissimi reduci vietcong in vacanza premio con le loro famiglie. Il governo vietnamita infatti offre dei soggiorni in senso di riconoscimento nei confronti di chi si è sacrificato per il Paese durante la lunghissima guerra contro gli Stati Uniti. Se preferite alloggiare in strutture alberghiere di lusso, ci sarà il magnifico Six Senses Con Dao Luxury Resort ad attendervi: unica struttura stellata dell’arcipelago.

Godetevi le immersioni a Con Dao

Le attività per trascorrere il vostro tempo sull’isola sono numerosissime e vanno dal pieno relax in una delle incantevoli spiagge bianche, alle immersioni tra i fondali cristallini che non hanno nulla da invidiare ad altri siti più famosi nel Paese come quelli di Nha Trang. Essendo tutta la zona fauna protetta vi ritroverete immersi in un mondo sottomarino incantevole, arredato dai mille colori di barriere coralline e pesci di ogni genere. Per i più fortunati sarà possibile avvistare il dugongo, un mammifero appartenente alla famiglia del lamantino che si ciba di alghe lungo le coste dell’arcipelago. I prezzi sono più alti rispetto alla media asiatica, ci vogliono circa 60 euro per un’uscita in barca comprensiva di due immersioni.

Esistono solo due scuole Padi sull’isola e vi capiterà di dover attendere l’arrivo di qualche turista per riuscire a formare un gruppo e poter uscire in barca. Circa l’80% della superficie emersa di Con Dao fa parte del Parco Nazionale, si contano oltre 140 specie animali, 800 specie faunistiche e 1300 specie marine quindi preparatevi a delle lunghe passeggiate e se amate immergervi nella natura incontaminata non perdete l’occasione per attraversare qualche foresta per raggiungere baie da sogno incastonate in paesaggi naturali mozzafiato. I percorsi nelle foreste sono spesso segnalati, ma non vi aspettate di incontrare esseri umani lungo il tragitto. Preparate uno zaino con scorte d’acqua e se pensate di portare del cibo con voi ricordatevi di sigillarlo con cura. L’olfatto dei primati è talmente sviluppato che potreste ritrovarvi a dovergli cedere tutti i vostri viveri.

Un incanto tra natura e mare

Prima di avventurarvi nell’isola chiedete al vostro albergatore un motorino a noleggio. Contrattate sul prezzo, non dovreste pagarlo oltre le 5 euro al giorno. Armatevi di buona pazienza quando si tratterà di fare rifornimento nell’unico benzinaio dell’isola, vi ritroverete in un ingorgo micidiale di motorini locali che tenteranno, come voi, di fare benzina senza rispettare alcuna regola di precedenza, ma con grande calma, serenità e buon senso.
Con il motorino raggiungete il Parco Nazionale. Qui potrete acquistare i biglietti d’ingresso (1 euro circa) che vi serviranno per accedere alle spiagge protette dell’isola. Sono tutte raggiungibili in motorino o, come nel caso della baia ‘Vịnh Đầm Tre’, attraversando la foresta per circa un’ora e mezza di cammino entrando dalla spiaggia adiacente il piccolissimo aeroporto.

Se avete timore di perdervi chiedete una guida, ma non fatevi impressionare dall’imponenza delle foreste, all’interno i percorsi sono sempre segnalati e percorribili anche in solitaria, non vi sentirete soli perché vi capiterà di comunicare con gli uccelli , abili ad imitare il fischio umano o di poter fotografare incantevoli mangrovie che scendono verso il mare azzurro.

Con Dao, Vietnam

Il Parco Nazionale, un’esperienza da non perdere

Il Parco Nazionale avrà da proporvi gite ed escursioni anche di due giorni per far visita in notturna alla schiusa delle uova nei nidi della Tartaruga Verde (Chelonia Mydas) durante il mese di giugno. Dailygreen ha avuto modo di documentare il primo ingresso in mare di un gruppo di tartarughe nate nelle incubatrici del Parco Nazionale nella baia Ông Đụng .

Il mercato di Con Son è sicuramente una tappa da non perdere sull’isola. Dall’alba fino al pranzo e dal tardo pomeriggio fino al calar del sole è garantita ogni prelibatezza locale e del Paese. Dai gustosissimi tronchetti di canna da zucchero fresca, alle verdure di ogni genere. Da provare un tipo di frutta secca caratteristica dell’isola. Gli “Hat Bang Thau Chau” sono i semi di un albero autoctono dal gusto simile a quello di un pinolo con toni di nocciola.Con Dao, Parco Nazionale, Vietnam

Arrivare a Con Dao potrebbe essere la maniera più giusta per riposarsi dopo tanti chilometri di viaggio o comunque un vero paradiso naturale dove poter trascorrere momenti indimenticabili a contatto con la natura. La popolazione vi accoglierà con grandi sorrisi anche quando sarà difficile comunicare in lingua inglese. Vi sentirete accolti dall’imponente verde della vegetazione, dalle scimmie che vi osserveranno incuriosite tra le mangrovie e dai piccoli ristoratori dello street food locale che vi darà modo di incontrare famiglie del posto che vivono cucinando anche fantastici piatti vegetariani.

Potrebbe interessarti anche:

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome