Home Eco Genious Rimedi naturali contro i capelli grassi

Rimedi naturali contro i capelli grassi

248
0
capelli grassi

Hai i capelli grassi e non riesci a trovare un prodotto adeguato che non sia pieno di componenti chimici? Potresti affidarti ai rimedi naturali che sono spesso quelli giusti per risolvere il problema.

Il problema dei capelli grassi è senza dubbio molto diffuso indistintamente tra gli uomini e le donne. È bene tener presente che al di là dell’aspetto estetico si tratta di una caratteristica dei nostri capelli che non andrebbe sottovalutata.

Uno dei luoghi comuni da sfatare è quello relativo alla necessità di lavare frequentemente i capelli con detergenti il più delle volte altamente sgrassanti illudendosi di risolvere il problema. Si tratta di una pratica sbagliata che non farà altro che donarvi la solita sgradevole capigliatura.

Cowash e altri trucchi contro i capelli grassi

Una valida soluzione al problema dei capelli grassi è il cowash che evita di aggredire ulteriormente il capello proteggendo il suo film idrolipidico. Il risultato finale sarà una chioma perfettamente pulita ma non inaridita. Se vuoi approfondire i segreti del cowash leggi qui.

Molto spesso si pensa che i prodotti antiforfora migliorino la situazione del nostro cuoio capelluto perché appunto “sgrassano” a fondo i nostri capelli, ma non è affatto così. Questi prodotti sono altamente aggressivi, danno ottimi risultati a prima vista in quanto agiscono in maniera chimica bloccando la forfora e la produzione di sebo, ma dopo pochi lavaggi la situazione potrebbe peggiorare: i capelli tenderanno a diventare ancora più grassi e potreste addirittura ritrovarvi a dover gestire una situazione peggiorata. Una buona soluzione potrebbe essere quella di utilizzare solo prodotti naturali, più delicati e meno aggressivi. Ricordatevi inoltre che leggere l’etichetta è una buona abitudine che spesso tendiamo a sottovalutare.

Qualche consiglio

Spesso le ghiandole sebacee tendono a lavorare troppo a causa di una cattiva alimentazione o di fattori ormonali, stimolando così una produzione troppo elevata di sebo. Una corretta alimentazione è quindi fondamentale per donare un nuovo equilibrio interno ai nostri capelli.

  • Una dieta disintossicante può essere una delle soluzioni migliori per eliminare le tossine e iniziare un nuovo corso di cura per la tua capigliatura. È importante sforzarsi di limitare i lavaggi a due, massimo tre volte a  settimana.
  • Durante il lavaggio, limita l’utilizzo dello shampoo. Se sei abituato a versarne troppo, puoi dotarti di una bottiglietta di plastica da mezzo litro piena di acqua per meno di metà della sua capacità. Dopodiché versa un po’ di shampoo all’interno della bottiglia. In questa maniera avrai diluito il prodotto e sarai obbligato ad utilizzarne poco per volta.
  • Durante il lavaggio, massaggia delicatamente la cute con i polpastrelli senza premere sul cuoio capelluto per evitare la fuoriuscita di sebo. Si consiglia l’uso di uno shampoo all’aloe vera anche per lavaggi quotidiani, in quanto l’aloe deterge in maniera molto delicata.
  • Importante è ridurre anche l’uso del balsamo, prodotto non adatto ai capelli grassi. Utilizzarlo magari sulle punte e non su tutta lunghezza dei capelli.
  • Il phon andrebbe utilizzato ad una distanza minima di venticinque centimetri.
  • Evitate cibi fritti, carne rossa e latticini; si tratta di alimenti che facilitano la produzione di sebo.

Rimedi fai da te per i capelli

  1. Pulisci due limoni, spremine il succo in un contenitore e mescolalo con due tazze di acqua distillata. Dopo aver lavato i capelli con il tuo shampoo abituale, asciugali con un asciugamano e applica la soluzione massaggiando il cuoio capelluto. Lascia agire per cinque minuti e risciacqua i capelli.
  2. Un buon rimedio per rendere setosi e meno grassi i tuoi capelli è procedere a un risciacquo con della birra: dopo aver lavato i capelli con lo shampoo  procedi a un risciacquo finale con birra e poi nuovamente con l’acqua.
  3. Mescola due tuorli d’uovo con qualche goccia di limone. Applica questo impacco sulla tua capigliatura e lasciare agire per qualche minuto dopodiché risciacqua.
  4. Diluisci dell’aceto in acqua e applica sui capelli grassi come ultimo passaggio.
  5. Miscela qualche goccia di tintura madre di amamelide (reperibile in erboristeria) con acqua e tampona il cuoio capelluto con un batuffolo di cotone dopo lo shampoo.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome