Home La Bufalizia Chemioterapia? … Tranquilli, paga lo sciacallo

Chemioterapia? … Tranquilli, paga lo sciacallo

478
0
viso culo montaggio

Partiamo da qui, dalla nostra Carta costituzionale: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.” Questo è l’articolo 32 della Costituzione italiana attraverso il quale si riconosce e si difende il diritto del cittadino a essere curato “gratuitamente”. È sempre esistito, non è certo una new entry degli ultimi cinque anni … i nostri saggi padri costituenti sono stati assai previdenti. Nella prima parte della nostra Costituzione vengono quindi tutelati tutti i diritti fondamentali del cittadino, in particolare quelli riguardanti la nostra salute e il diritto a essere curati dalle malattie comuni a quelle più gravi come il cancro e il tumore che richiedono l’utilizzo della chemioterapia.

Governo e chemioterapia. Ma che davvero? o.O 

Cosa direbbe il “Comitato dei Diciotto” se leggesse le bufale inventate in questi anni per screditare il Governo? Mai come in questo preciso periodo storico si leggono notizie inventate di sana pianta. Una delle più “schifose” e fantasiose costruzioni degli ultimi anni che ricompare carsicamente sulle bacheche di ingenui e stolti è il post che chiede di “incazzarsi” perché il Governo è così povero da far pagare la chemioterapia ai malati terminali. Ma come si fa a credere a una cialtroneria simile? Eppure sono due anni che questa bufala gira sul web e nelle chat-room. Milioni di cittadini hanno visualizzato questo post e migliaia di loro l’hanno condiviso con odio e rancore! Questo è il sottile meccanismo messo in atto dall’antipolitica: far leva sull’ignoranza diffusa spargendo risentimento e malcontento … Per difenderci da questi attacchi meschini, l’unica soluzione è informarsi correttamente, anche per evitare figure varie e poco profumate nei confronti di chi si informa.

#lostudiosalvatutti

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome