Home Sport e Spettacolo Quattro film horror di Natale per aspettare svegli Santa Claus

Quattro film horror di Natale per aspettare svegli Santa Claus

1226
0
gremlins film horror per natale

Diciamocelo, la vita non è sempre meravigliosa, i pranzi delle feste ci mettono l’ansia e i miracoli raramente capitano proprio a noi. E se anche Una poltrona per due in tv ha smesso di emozionarvi come una volta, ecco quattro film horror di Natale per aspettare ben svegli l’arrivo di Santa Claus.

Film horror di Natale

  • Better Watch out  (2017) protagonisti Better watch out

Una horror-comedy australiana fresca fresca, Better Watch Out si poggia su quella linea di confine molto labile che a volte esiste tra l’horror e il grottesco. Come spesso accade per questo genere di pellicole, non si tratta solo di un film ambientato a Natale, ma di una stoccata alla bolla di buonismo che si accompagna alle festività. La trama iniziale è semplice, quella di un home-invasion movie in piena regola. Mentre i genitori del dodicenne Luke sono fuori casa per una festa di Natale, Ashley, la giovane babysitter bionda, deve difendersi da un misterioso intruso che cerca di entrare in casa. A metà film, la trama si capovolge e le nostre aspettative sui personaggi cambiano completamente. Better watch out diventa all’improvviso una specie di Home Alone al contrario, dissacrante, divertente e crudele, che ci tiene legati allo schermo fino alla fine.

  • Krampus (2015)

“Se no te sarà bon, te ciaperà el Krampus”

krampus nella neve

La mostruosa figura dei Krampus è legata alla tradizione folkloristica di alcune zone alpine di lingua tedesca e alle antiche celebrazioni del solstizio d’inverno. Nelle sfilate che tradizionalmente accompagnano le festività natalizie di queste aree geografiche (Germania, Austria, Nord Italia) i Krampus sono rappresentati da un gruppo di demoni armati di catenacci e fruste che seguono la figura di San Nicolò durante le processioni. La leggenda vuole che i Krampus siano appunto demoni, che si aggirano nella notte alla ricerca dei bambini che sono stati cattivi. KrampusNatale non è sempre Natale si ispira proprio a questa figura leggendaria per dare vita al suo (bellissimo e paurosissimo) mostro che si aggira sui tetti delle case e con il quale la famiglia del piccolo Max, l’unico fra i suoi parenti a credere ancora a Babbo Natale, si trova ad avere a che fare durante una terribile e improvvisa tempesta di neve. Gli aiutanti del Krampus sono orsetti di peluche giganti, biscottini di pan di zenzero assassini, pupazzi di neve diabolici e elfi cattivissimi. What else?

  • Rare Exports A Christmas Tale (2010)

Se non avete visto questo film, questa specie di fiaba dei Grimm contemporanea, recuperatelo entro la fine del 2017. Tratto da un geniale cortometraggio del 2003, il film prende spunto dalle leggende nordiche precristiane che descrivono Santa Claus come un ferocissimo demone della notte, mangiatore di bambini cattivi e sanguinario capobranco di un team di elfi malvagi. Il piccolo protagonista della storia, Pietari, lo sa. “Il vero Babbo Natale era diverso. Quello della Coca-Cola è una truffa” ci rivela, fieroE ha una spiegazione molto chiara per gli strani eventi che stanno succedendo a ridosso della vigilia di Natale nel piccolo paesino finlandese dove abita con il suo papà. Branchi di renne massacrate, termosifoni che vengono rubati dalle case, una montagna trivellata per scopi oscuri e bambini che spariscono durante la notte. Fino al ritrovamento di un vecchio signore dal fisico scavato e macilento, una lunga barba bianca e modi tutt’altro che gentili. Che sia proprio lui il vero Babbo Natale, quello originale?

film horror di natale

  • Gremlins (1984)

Non posso che chiudere questa breve selezione con un momento amarcord. Nati dalla mente geniale di Chris Columbus (regista dei primi due Harry Potter e sceneggiatore de I Goonies) sono i Gremlins i veri reginetti del nostro Natale super-creepy!  Le feste sono una buona occasione per rispolverare questo film magico, con la scusa magari di farlo vedere ai figli, ai nipoti, ai figli degli amici, ai nostri animali domestici. L’idea per il soggetto venne a Columbus ascoltando i rumori dei topolini che si aggiravano dietro i muri del suo appartamento a New York. Unì questa ispirazione alla trama di un libro di Roald Dahl (The Gremlins, appunto) e alla leggenda di alcuni piccoli folletti che sabotavano gli aerei militari durante la seconda guerra mondiale. Il piccolo protagonista Gizmo, cosetto buffo portato in dono al giovane Billy da suo padre per Natale, è un animaletto peloso e strano. Le regole sono semplicissime: non esporlo mai alla luce del sole, non bagnarlo, non dargli da mangiare dopo la mezzanotte. Purtroppo, ovviamente, qualcosa va storto.

gremlins natale

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome