Home Eco Genious Olio di argan, tutto quello che bisogna sapere

Olio di argan, tutto quello che bisogna sapere

39
0
mani e argon, frutti per olio di argan

Conosciuto anche come “oro liquido” l’ olio di argan è un vero e proprio elisir che attrae tutti. Dalle star, ai parrucchieri, fino ai grandi chef. Anche noi di
greenious.it siamo delle appassionate di questo prodotto talmente versatile da far tanto parlare di sé. Utilizzato sia in cucina che in cosmesi, vediamo insieme di cosa si tratta scoprendone le fantastiche proprietà e gli innumerevoli effetti benefici sulla salute umana fino a scoprirne anche gli utilizzi in cucina ma soprattutto come sceglierlo e quale acquistare.

L’olio più raro e costoso al mondo

L’olio di argan è diverso da qualsiasi altro olio ed è per questo che risulta essere l’olio più raro e più costoso al mondo. L’albero di argan cresce in un solo posto, a sud-ovest del Marocco e se non fosse per la sua presenza questo luogo sarebbe uno tra i tanti paesaggi aridi del mondo. Nonostante le difficoltà del territorio, l’albero di argan ha imparato ad adattarsi a lunghe notti fredde, giornate ventose e pochissima acqua.

  • Potente integratore alimentare

Importanti quantità di Carotene, Vitamina E, Omega 3 lo rendono un perfetto integratore alimentare. Per trarne il massimo beneficio è consigliabile consumarlo crudo in modalità simile a come siamo soliti utilizzare l’olio extravergine di oliva.

  • Alleato nella prevenzione di malattie

argon frutto su ramoUsato per le sue innumerevoli proprietà antiossidanti, l’olio di argan ha sempre mostrato di avere effetti benefici sul nostro corpo. La quantità di antiossidanti, vitamina E, fitosteroli e una moltitudine di altri composti, alcuni dei quali unici, lo rendono un alimento funzionale. È stato dimostrato che il consumo regolare può tranquillamente abbassare la pressione sanguigna e il colesterolo, prevenire malattie cardiovascolari; si è dimostrato essere inoltre un ottimo alleato contro cancro, artrite e aterosclerosi e spesso viene
anche usato per il trattamento di malattie croniche come il diabete.

  • Pelle e capelli sani e lucenti

Famoso per le sue proprietà elasticizzanti, l’olio di argan è un portentoso idratante ed emolliente capace di rivitalizzare tutti gli strati della pelle grazie alle sue grandi capacità anti-invecchiamento. Fedele alleato contro rughe, smagliature e rilassamenti cutanei di vario genere, contrasta la formazione dei radicali liberi. Previene inoltre arrossamenti della pelle anche dei più piccini.
Impacchi di olio di argan aiutano a rinforzare le unghie e ritrovare morbidezza e lucentezza nei vostri capelli.
Se scaldato risulta utile inoltre come olio da massaggio per chi pratica sport o per chi è costretto a stare spesso in piedi durante la giornata avvertendo un senso di pesantezza alle gambe.

  • Utilizzi in cucina

La cucina marocchina si avvale di un vasto utilizzo dell’olio di argan per usi alimentari. Perfetto come condimento, il suo sapore ricorda vagamente quello della nocciola ed è anche per questo che viene spesso usato in pasticceria per preparare creme e dolci.
Bisogna ricordare che l’olio destinato a diventare un condimento viene ottenuto dalla tostatura dei noccioli e risulta avere un colore più scuro e un profumo più intenso

  • Prezzi e costigusci di argan

Bisogna tener presente che l’ottenimento di un olio che sia puro prevede una mobilitazione di manodopera non indifferente. Il primo consiglio che sentiamo di darvi è quindi quello di diffidare da prezzi che vi appaiono “stracciati”; potrebbe trattarsi di un olio non puro. Se si considera che per fare un litro di olio puro occorrono circa cento chilogrammi di noci e sedici ore di manodopera presto il prezzo apparentemente alto vi risulterà giustificato. Solitamente il prezzo si aggira intorno ai 16/20 euro per cento ml di prodotto puro; il prezzo aumenta in caso di certificazione BIO talvolta arrivando al raddoppio.

  • Come sceglierlo

Esistono in commercio svariate qualità di olio di argan per uso cosmetico. Ciò a cui bisogna far attenzione è in primis la percentuale di olio d’argan presente nel prodotto che state per acquistare. Il mercato offre miscele che contengono percentuali variabili di olio d’argan in aggiunta ad altri oli ma è possibile reperire anche prodotti purissimi.

Qualche dritta su come sceglierlo e come leggere l’ etichetta

  1. Il colore è giallo intenso. Una colorazione pallida potrebbe indicare che il prodotto non è puro.
  2. La consistenza deve essere non eccessivamente densa ma comunque “vellutata”.
  3. Il profumo dell’olio di argan non è un profumo intenso e tende a disperdersi dopo pochi secondi dall’applicazione. Un profumo persistente sulla vostra pelle sarà indicativo di un olio non puro.
  4. La provenienza è un dettaglio importantissimo. L’ olio di argan più pregiato proviene da cooperative femminili marocchine e possiede un certificato biologico IGP.
  5. Gli ingredienti per un olio puro al 100% saranno al massimo due: Argania Spinosa (“Oil” o “Kernel”) e talvolta una piccola aggiunta di Vitamina E che serve ad allungare la durabilità del prodotto andando comunque a nutrire ulteriormente la pelle.
  6. Consiglio di acquisto: se siete in Marocco evitate di acquistare olio di argan lungo la strada. La possibilità che si tratti di un olio miscelato ad altri oli molto meno pregiati è molto alta. Informatevi piuttosto sulla possibilità di visitare una cooperativa femminile per un’esperienza molto interessante.

Olio di argan: un ruolo sociale alle donne berbere

Crescendo in zone dove la siccità rende difficili altre forme di coltivazione, l’argan è divenuto anche “l’olio dei miracoli” poichè oltre ad essere la fonte di principale ricchezza per la zona è divenuto un vero e proprio motore di cambiamento sociale. L’albero di argan ha contribuito con la sua presenza a modificare il ruolo della donna nell’assetto societario berbero. Le donne, da sempre depositarie della lavorazione di questo prodotto, dalla raccolta dei frutti sino all’ottenimento dell’olio puro, hanno potuto conquistare una loro dignità sociale ed economica.

Negli ultimi anni sono sorte numerose cooperative femminili che hanno portato ad un fortissimo incremento economico nelle città di Essaouira e Agadir. Queste organizzazioni, composte da sole donne marocchine a tutti i livelli del sistema organizzativo, hanno permesso il sostentamento di circa tre milioni di persone (10% della popolazione totale).

Quella dell’olio di argan è una storia profonda che non può lasciarci indifferenti. Una storia quasi d’amore tra questa pianta dalle solide radici e le mani sapienti di tutte quelle donne che hanno saputo riprendersi quel ruolo per lungo tempo sottratto in vista di una sempre maggiore emancipazione della donna berbera.

Per ulteriori approfondimenti su come utilizzare l’olio di argan leggi QUI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here