Home Natura In Amazzonia il piranha vegan

    In Amazzonia il piranha vegan

    1158
    0
    piranha

    È stato scoperto in Amazzonia il piranha vegan. Ed è solo uno degli esemplari più curiosi tra le 441 nuove specie scoperte negli ultimi quattro anni nella foresta amazzonica. Lo ha rivelato il WWF che ha compilato la lista delle centinaia di ricerche scientifiche compiute a partire dal 2010 sino ad oggi. Fra queste nuove specie sono stati identificati per la prima volta almeno 258 piante, 84 pesci, 58 anfibi, 22 rettili, 18 uccelli e un mammifero. Ma il WWF parla anche di “innumerevoli scoperte di insetti e invertebrati”.

    Un piranha vegan in Amazzonia

    “Con una media di due nuove specie scoperte ogni settimana durante gli ultimi quattro anni, è chiaro che la straordinaria Amazzonia rimane uno dei più importanti serbatoi di biodiversità del mondo”, ha commentato Damiano Fleming, direttore del programma per il Brasile e l’Amazzonia del Wwf della Gran Bretagna rilevando che “più gli scienziati osservano e più trovano”.

    Molte di queste nuove specie sono endemiche della regione, il che le rende ancora più vulnerabili alle conseguenze della deforestazione “che distrugge l’equivalente di tre campi di calcio al minuto in Amazzonia” dice il WWF.

    Esclusivamente erbivoro, il piranha vegetariano, il cui nome scientifico è ‘Tometes camunani’ è minacciato dallo sviluppo, in particolare dalla costruzione di dighe e dall’attività delle miniere che influenzano il suo habitat tra le rocce dell’Amazzonia brasiliana e in particolare il suo cibo.

    Altre le nuove specie scoperte

    Fra le nuove specie ci sono la scimmia ‘Caqueta titi’ (Callicebus caquetensis), trovata nell’Amazzonia colombiana, i cui cuccioli fanno le fusa come i gatti; una rana non più grande dell’unghia di un pollice (Allobates amissibilis), che può essere persa anche perchè vive in una zona della Guyana che potrebbe presto essere aperta al turismo, e una lucertola particolarmente timida (da cui il nome scientifico di ‘Gonatodes timidus’) nonostante la sua pelle striata di fiamme, trovata nella foresta che si estende nella Guyana.

    L’ecosistema della foresta Amazzonica è la più grande foresta pluviale tropicale e sistema fluviale del mondo, per una superficie che si estende fra Brasile, Bolivia, Perù, Ecuador, Colombia, Venezuela, Guyana, Suriname e Guiana francese.

    LASCIA UN COMMENTO

    Lascia un commento!
    Inserisci qui il tuo nome