Home Stili di vita Sport Ho Eng Hui e il suo dito d’acciaio

Ho Eng Hui e il suo dito d’acciaio

35
0
dito

A Ho Eng Hui, 58enne malesiano maestro di Kung Fu, la forza di certo non manca. Con il suo bel dito indice, e senza alcun ausilio esterno, riesce, infatti, a perforare il guscio di una noce di cocco. A insegnarglielo, nel lontano 1970 quando era appena un ragazzino, il suo insegnante, nonché guru, Choo Kong Leong.

Ho Eng Hui, dal dito d’acciaio

Per sviluppare questa particolare capacità ebbe, però, bisogno di duri e costanti allenamenti fatti, inizialmente, di tanto “jabbing” (un insieme di discipline sportive utilissime per sviluppare sia agilità che istinto) e tronchi di banane. Poi passò al “Qi Gong”, un mix di medicina tradizionale cinese e arti marziali utilizzato per il raggiungimento di un benessere ancor più completo, fatto di fisico e mente, attraverso la meditazione, il controllo della respirazione e particolari movimenti del corpo. Raggiunta la giusta preparazione prese poi la prima noce di cocco ma per riuscire a perforarne davvero una dovette attendere più di due anni. Da lì in poi non si fermò più. Noce dopo noce raggiunse record e notorietà entrando ripetutamente nel Guinness dei Primati come nel 2001 (ne bucò 3 in 1 minuto e 10 secondi), nel 2009 (4 in 31 secondi) e nel 2011 (4 in soli 12 secondi netti). Ne fece così il suo lavoro, l’unica e bizzarra fonte di sostentamento per se stesso e la propria famiglia.

Ho Eng Hui, un lavoro grazie ad una noce di cocco

Ad aiutarlo in questo anche il governo che arrivò persino a offrirgli la possibilità di esibirsi, di venerdì e sabato, in un locale della città di Johor Baru davanti a turisti e gente del posto. Lo fa ancora oggi ma nella capitale malese e possiamo ben scommetterci che continuerà a farlo finchè il suo fedele dito, fino ad ora vittima di due sole rotture, ne avrà la forza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here