Home Guide Cosa si nasconde nell’ aranciata confezionata

Cosa si nasconde nell’ aranciata confezionata

502
0
aranciata

L’aranciata confezionata è uno di quei prodotti che vengono consumati in grandi quantità, spesso per via del loro contenuto di vitamina C che, ci assicura la pubblicità, fa bene alla salute. Eppure, secondo una denuncia lanciata dal quotidiano The Atlantic, questa convinzione non è altro che un grande equivoco. Nell’articolo pubblicato sulla rivista si racconta infatti la storia del succo d’arancia e della sua popolarità nel corso dell’ultimo secolo, prendendo in esame tutti gli aspetti negativi della bevanda e concludendo che certamente esso non merita la fama di cui gode e non può in alcun modo essere parte di una colazione equilibrata.

Cosa si nasconde nell’ aranciata confezionata

Nei gruppi di gioco, nelle scuole, alle feste di compleanno e nelle attività extra scolastiche, gli adulti scelgono molto spesso succo d’arancia o aranciata per sé e per i loro bambini perché “è sana e contiene vitamina C“.

I succhi di frutta confezionati (quindi sono escusi quelli che si preparano in casa), in realtà, non sono affatto salutari, perché contengono la stessa eccessiva quantità di zucchero delle bevande gassate, alimento vietato soprattutto ai bambini alle prese con obesità o diabete.

“Quasi tutti bevono succo di arancia, ma sono completamente disinformati su ciò che stanno bevendo”, scrive Alissa Hamilton, esperta di trasformazione alimentare e di marketing. La Hamilton ha scritto un libro dal titolo What You Do not Know about Orange Juice, che ha scatenato una serie di azioni legali collettive negli Stati Uniti contro le aziende produttrici di aranciata, a causa delle loro pratiche di marketing ingannevoli. La Hamilton ha scritto articoli per varie riviste, riviste accademiche e fonti di informazione on-line. E’ stata ospite nelle più popolari trasmissioni tv ed è stata citata da The Guardian, da The Atlantic appunto, da The New Yorker, da New York Post, dal Los Angeles Times, dal The Boston Globe ed da molte altre testate. Vive attualmente a Toronto e continua a chiedere maggiore trasparenza sulla produzione di alimenti trasformati.

Ecco come viene preparato il succo d’arancia confezionato

“Gli oli e le essenze estratte dalle arance, vengono vendute ai produttori che li miscelano per preparare un composto su misura per le specifiche richieste della società. Il succo, che è stato pazientemente tenuto in deposito a volte anche per più di un anno, viene poi pompato con questi “pacchetti di sapore” per ripristinare il suo aroma e il suo gusto, ma a questo punto le sue proprietà sono annientate “.

L’industria alimentare ha convinto negli anni i consumatori che un prodotto trasformato è in qualche modo migliore rispetto al suo originale. Non c’è alcun motivo per cui la gente possa pensare che una bevanda in lattina sia migliore di un’arancia appena tagliata, sia per il sapore sia per la dose di autentica vitamina C.

La buona notizia, però, è che, nel mondo, le vendite del succo d’arancia siano al punto più basso degli ultimi quindici anni, questo secondo il Dipartimento di produzione degli agrumi della Florida. Conclusione?

Se desideriamo una vera aranciata, mettiamo in moto lo spremiagrumi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome