Home Eco Genious Come riutilizzare l’acqua di cottura della pasta

Come riutilizzare l’acqua di cottura della pasta

342
0
l'acqua di cottura della pasta

Quanta acqua usiamo per cuocere la nostra pasta quotidiana? Siamo italiani: sicuramente tantissima. Non buttiamola. Vediamo alcuni suggerimenti per riutilizzare l’acqua della pasta, per risparmiare il prezioso liquido che spesso diamo per scontato, ma dal quale dipende la vita sul nostro pianeta.

L’acqua della pasta, come riutilizzarla

Piante: una volta freddata, l’acqua della pasta è perfetta per innaffiare le piante.

Per le lenticchie: per il lungo ammollo dei legumi, siano essi lenticchie, ceci o fagioli, potete sfruttare l’acqua in cui avete cotto la pasta.

Lavaggio Piatti: tappate il lavandino della cucina, versatevi l’acqua di cottura della pasta e aggiungetevi del detersivo per i piatti. Dopo aver mangiato, metterete i piatti in ammollo proprio lì, senza utilizzare altra acqua.

Sugo: se il sugo è troppo asciutto, l’acqua della pasta si può riutilizzare per allungarlo, approfittando anche del suo sapore.

Pasta di Sale: Potete conservare in bottiglie l’acqua della pasta e riutilizzarla per lavorare la pasta di sale.

Bollire Verdure: Dopo aver rimosso la pasta, potete aggiungere nell’acqua verdure che dovete lessare: risparmiate anche il gas, perché l’acqua raggiungerà subito il bollore.

Panificazione: Utilizzare l’acqua della pasta per la panificazione è un modo per non sprecarla e risparmiare anche in condimento, aggiungendo facilmente sapore.

Insaporire le Zuppe: per regolare la densità di una zuppa e nel contempo insaporirla, potete usare l’acqua di cottura della pasta.

Bevanda: grazie alla sua presenza di sali minerali e modo, l’acqua di cottura della pasta non è neutra ma saporita e nutriente. fatta freddare in frigo e con l’aggiunta di sciroppo d’acero, può diventare una bevanda ritemprante dopo una forte perdita di liquidi.

Come sempre, è tutta una questione di organizzazione. Magari iniziate a conservate in una bottiglia di plastica qualche mestolata di acqua di cottura, tenendola da parte in dispensa. Man mano, sicuramente riuscirete ad usarla in diverse circostanze e a non sprecare il prezioso liquido, che, ogni giorno, ci avanza dopo la preparazione dei nostri spaghetti preferiti.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome