Pane fatto in casa, due semplici ricette

Pubblicato il 04 Dic, 2017, 8:17 am

Il pane fatto in casa è un alimento prezioso e sarebbe bello poterne disporne ogni giorno. Oggi vi mostriamo due procedimenti diversi per prepararlo in casa con un solo euro. La prima ricetta prevede l’utilizzo del lievito di birra, la seconda della pasta madre. Vediamo insieme tutti i passaggi necessari per ottenere un ottimo pane fatto in casa a costi contenuti. Le dosi della ricetta che vi proponiamo sono per un chilo e mezzo di pane.

Pane fatto in casa, la ricetta con il lievito di birra

Ingredienti:

  • 1 kg di farina 00
  • 1/2 cubetto di lievito di birra
  • 600 ml di acqua a temperatura ambiente
  • un cucchiaino di sale

Procedimento:

  1. Sciogliete mezzo cubetto di lievito di birra in 150 ml di acqua a temperatura ambiente.
  2. Stemperate il lievito in circa 250 gr  di farina e amalgamate.
  3. Sciogliete il sale in 450 ml  di acqua a temperatura ambiente.
  4. Aggiungete altri 750 gr di farina e l’acqua precedentemente salata.
  5. Impastate con cura per almeno 15/20 minuti facendo in modo che l’impasto diventi elastico e non colloso.
  6. Mettete l’impasto in una ciotola infarinata, fateci sopra un taglio a croce e spolverate con un po di farina. Coprite con un panno e lasciate lievitare fino a quando il volume non sarà raddoppiato.
  7. Quando l’impasto sarà pronto lavoratelo velocemente dandogli la forma che preferite e ponetelo sulla teglia precedentemente ricoperta con un foglio di carta forno facendo lievitare per un’altra mezz’ora.
  8. Nel frattempo preriscaldate il forno a 250° e fate cuocere per dieci minuti. Successivamente abbassate la temperatura a 200° e lasciate cuocere per circa cinquanta minuti.
  9. Sfornate. Il pane fatto in casa è ora pronto.

Buon appetito!

Curiosità

Zhou Weibiao, docente alla National University of Singapore, ha messo a punto un tipo di pane viola consistente e saporito. Si tratta di un alimento che ha la caratteristica di essere digerito più velocemente rispetto al pane bianco. Quest’ultimo, contenendo amido, tende invece a confluire nel flusso sanguigno in qualità di zucchero.

Fare il pane con la pasta madre

Per le amanti della pasta madre ecco qui il procedimento in 7 semplici passi per ottenere un ottimo pane a costi contenuti. Vi consigliamo una ricetta che non contempla l’utilizzo di farina di frumento in modo da rendere il vostro pane ancor più sano e digeribile ma è chiaro che potrete scegliere la farina che più si addice ai vostri gusti.

Se volete approfondire leggete Il pane e i segreti della pasta madre.

Fare il pane in casa con il lievito madre non è soltanto un gesto sostenibile e utile per il portafoglio, ma si tratta di una scelta che ha a che fare con una forma di rispetto verso noi stessi e la nostra salute. Se non doveste avere a disposizione la pasta madre, ricordate che potrete tranquillamente acquistare del lievito madre essiccato in qualsiasi negozio di alimenti biologici e seguire lo stesso procedimento che vi proponiamo.

Fare il pane in sette mosse con lievito madre

Voler dedicare il proprio tempo alla preparazione del pane fatto in casa con il lievito madre non è soltanto un gesto utile per il portafoglio, ma si tratta di una scelta che ha a che fare con una forma di rispetto verso noi stessi e la nostra salute. Se non doveste avere a disposizione la pasta madre, ricordate che potrete tranquillamente acquistare del lievito madre essiccato in qualsiasi negozio di alimenti biologici e seguire lo stesso procedimento che vi proponiamo.

Per questa ricetta avrete bisogno di tre tipi di farina che mescolati e lavorati insieme, costituiranno la base per un pane di circa 800 gr.

  • 300 gr di farina di farro biologica
  • 150 gr di farina di mais biologica e macinata a pietra
  • 100 gr di farina di grano duro integrale biologica
Primo passo – La pasta madre

Per circa 500 grammi di farina occorre un panetto di pasta madre, rinfrescata il giorno prima, della grandezza di un mandarino. Mettete il vostro lievito naturale in una ciotola insieme a un cucchiaio di miele e sciogliete con acqua tiepida.

Secondo passo – Le farine

Pesate le farine e versatele nella ciotola insieme al sale (circa tre manciate). In questa fase potrete aggiungere semi, noci e spezie varie.

Terzo passo – L’impasto

Iniziate a impastare nella ciotola per circa cinque minuti. Quando l’impasto inizia ad essere compatto trasferite tutto sul tavolo di lavoro (preferibilmente di legno). Iniziate bagnando leggermente l’impasto.

Quarto passo – Come si impasta

Impastate quindi per quindici minuti in questa successione: con tutta la mano per cinque minuti, con le nocche per altri cinque minuti, con i pollici per i restanti cinque minuti. Sbattete con forza il vostro panetto sul tavolo di lavoro (circa due minuti) ricordandovi di bagnare l’impasto costantemente in modo che la sua consistenza risulti sempre leggermente appiccicosa.

Quinto passo – La lievitazione

A questo punto date al vostro pane una forma rotondeggiante, bagnatelo con un vaporizzatore e coprite con un canovaccio di tessuto grezzo. Lasciate lievitare al caldo e in penombra. Dopo almeno dodici ore di lievitazione, scoprite il pane, lavorate la pasta per altri cinque minuti, date la forma che preferite alla pagnotta e posizionatela sulla teglia da forno. Fate lievitare per tre ore. Spennellate con olio extra vergine d’oliva.

Settimo passo – La cottura

Preriscaldate il forno a 200° e prima di infornare il pane munitevi di un contenitore di terracotta pieno d’acqua che servirà a non far seccare troppo il vostro pane. Inserite il contenitore nel forno e lasciatelo lì per tutta la durata della cottura. Infornate e cuocete a 200° per i primi dieci minuti e a 180 ° per i successivi venti minuti. Trascorso il tempo necessario spegnete il forno e lasciatelo chiuso per quindici minuti. Il pane ora è pronto per essere sfornato.

Buon appetito!

 

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)