Home GreenTopic TecnoBar&Food 2018 presenta “Le Terre Del Bio”

TecnoBar&Food 2018 presenta “Le Terre Del Bio”

12
0
terre biologiche

Nei padiglioni di Padova Fiere ritorna TecnoBar&Food 2018, il più importante Salone del Nord Est dedicato ai professionisti della ristorazione e dell’ospitalità quest’anno con uno spazio tutto nuovo per i visitatori che potranno conoscere ed incontrare le eccellenze enogastronomiche biologiche italiane. Dall’olio al vino, dalla pasta alle marmellate: un giro del gusto lungo tutta la penisola per offrire ai visitatori prodotti certificati di qualità, e la possibilità di riscoprire tradizioni, sapori e sapori di una volta.

TecnoBar&Food 2018 presentano “Le Terre Del Bio” 

La sedicesima edizione si terrà dal 6 al 9 ottobre con un nuovo settore dedicato ai produttori di eccellenze biologiche. La nuova area si chiamerà, LE TERRE DEL BIO, e sarà uno spazio dedicato alla presentazione delle tipicità enogastronomiche biologiche dei vari territori italiani. I produttori presenti sono stati selezionati non solo secondo il criterio della certificazione biologica, ma anche tenendo conto dell’elevata qualità e tipicità dei loro prodotti, in modo da poter presentare ai visitatori il meglio della gastronomia territoriale. Saranno presenti oltre 60 aziende provenienti da tutta Italia.

Ampio spazio alle degustazioni – grazie anche alla collaborazione della scuola alberghiera “Pietro D’Abano” e la città di Abano Terme partner d’eccezione – che gestirà l’area Cooking Show, fino alla realizzazione di punti di assaggio presso gli stand e alla creazione di Focus Point dedicati a specifici settori, quali olio, vino, farine, colazioni e cocktail, studiati appositamente per il visitatore professionale. Gli interessati potranno prendervi parte gratuitamente: Le terre del Bio, infatti, si propone come occasione per permettere agli operatori professionali e al pubblico generico non solo di entrare in contatto diretto con prodotti di qualità, ma anche di conoscere l’aspetto culturale legato ai prodotti stessi e di usufruire di punti di consulenza e formazione per approfondire alcune tematiche.

Particolarmente importante la presenza del territorio veneto, che verrà rappresentato da diverse aziende (circa una decina) e associazioni territoriali, portavoce della cultura enogastronomica della regione, con i suoi vini, le diverse qualità di olio, la pasta e il settore ortofrutticolo.

Altre specialità provenienti da diverse regioni saranno presenti, come ad esempio: i peperoni cruschi della Basilicata, le olive ascolane delle Marche, l’olio e le mandorle di Puglia e Sicilia, i pomodori e le conserve della Campania, il sidro e lo speck dell’Alto Adige. E la pasta, grande protagonista della tavola italiana, realizzata con farine di grani antichi, oppure con farine di legumi.

La scuola alberghiera “Pietro D’Abano” realizzerà, per tutta la durata della manifestazione, un percorso dei sapori italiani organizzando degustazioni e showcooking con i prodotti degli espositori, aperti sia al pubblico che ai professionisti, offrendo anche ogni mattina un buffet di colazioni bio e ogni sera un aperitivo bio.

Il buffet inaugurale verrà offerto dal Consorzio TerrEbio, partner della manifestazione, primo esempio in Italia di Consorzio costituito da soci provenienti dalle diverse regioni italiane, con una merceologia diversificata e orientata alla presentazione delle tipicità regionali.

Di particolare importanza la giornata di lunedì 8 ottobre dedicata agli albergatori, realizzata anche in collaborazione con le associazioni di categoria del territorio, che vedrà la realizzazione di diversi appuntamenti appositamente dedicati a questo settore, come per esempio il convegno di Casa Clima sul tema della riqualificazione in chiave di efficienza e di sostenibilità degli hotel che si occupano di benessere.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here