Home Guide Sesso, i vegetariani lo fanno meglio

Sesso, i vegetariani lo fanno meglio

1270
0
sesso

Sesso e salute sono un binomio inscindibile. Nessuno può negare infatti che far bene il sesso dipende anche dallo stato di salute generale, quindi da quello che mangiamo e da “come” lo mangiamo… avreste mai pensato che i vegetariani lo fanno meglio?

Sesso e salute: i vegetariani lo fanno meglio

Siamo ormai tutti d’accordo sul fatto che la dieta vegetariana possa regalarci una salute di ferro. Anche i carnivori incalliti e i distratti cronici sanno che una dieta così pensata può influire solo positivamente sulla nostra vita. Il filosofo Feuerbach asseriva che “Noi siamo quello che mangiamo ed in effetti il cibo influenza non solo il fisico, ma anche il modo di pensare, la nostra coscienza e la qualità del sesso che facciamo.

Alimenti vivi e alimenti morti

L’ing. francese Andrè Simoneton, esperto di elettromagnetismo, fu il primo a dimostrare che le radiazioni emesse da un organismo sano, si aggirano sui 6500 Angstroms e suddivise perciò gli alimenti in tre categorie:

Morti: con radiazioni nulle o quasi – cibi cotti, alcol e zucchero

Inferiori a 3000 Angstroms: carni, latte, formaggi, marmellate e pane

Molto elevati: fra 8000 e 10000 Angstroms – frutta, verdure crude e latte umano

Ogni alimento cioè, come ogni essere vivente, oltre ad avere un potere calorico (chimico-energetico) ha anche un potere elettromagnetico (vibrazionale). Va anche detto che Simoneton, gravemente ammalato e senza speranza di guarigione, riacquistò la salute proprio con una dieta vegetariana. “Quello che mangiamo” quindi, si ripercuote in ogni sfera della nostra esistenza, dal modo in cui affrontiamo il lavoro, al modo in cui gestiamo i rapporti sociali o quelli affettivi, fino a quello in cui viviamo il sesso.

La dieta vegetariana migliora la salute e aiuta le nostre prestazioni in camera da letto

Già, perché la dieta vegetariana ha effetti diretti anche sulle nostre performance sessuali semplicemente perchè alcuni alimenti migliorano la circolazione sanguigna o la risposta del sistema nervoso e tanto altro ancora.
Alcuni studi hanno evidenziato che i vegetariani emetterebbero odori corporei più dolci rispetto alla popolazione onnivora e anche che le donne trovano i vegetariani “significativamente più attraenti e piacevoli”. Detto questo oggi sappiamo anche che le verdure (crude), possono migliorare le nostre notti di sesso, in particolare quelle a foglie verdi, dalla lattuga agli spinaci. Se il nostro corpo deve sostenere uno sforzo, gli verranno in aiuto le vitamine, gli amminoacidi e i sali minerali (potassio e magnesio) in esse contenuti. È stato anche dimostrato che il fruttosio presente nella frutta fresca, allungherebbe la durata della performance sessuale, evitando il classico “calo di zuccheri” durante il rapporto.

La frutta migliore per il sesso? Arance, kiwi, limoni ed avocado

Sappiamo tutti perfettamente ormai che, evitare le proteine animali (soprattutto la carne), riduce il colesterolo e la pressione sanguigna, due fattori che possono ostacolare la corretta irrorazione di sangue nei genitali. La disfunzione erettile occasionale inoltre, può essere molto migliorata attraverso una dieta vegetariana, ma solo a patto che essa non sia patologica, ovvero causata da occlusioni arteriose curabili con interventi chirurgici. Vi sono poi anche degli alimenti specifici in grado di migliorarne la resa sessuale, grazie al raggiungimento di una corretta circolazione. È il caso del peperoncino, naturale vasodilatatore, ma anche della vitamina A contenuta nella carota, utile per migliorare la produzione degli spermatozoi e quindi la fertilità; le vitamine , A e C in particolare, ovvero quelle presenti negli agrumi, pare siano anche in grado, nel lungo termine, di migliorare la quantità degli spermatozoi, oltre che la quantità e la consistenza del seme prodotto. Il sesso più piacevole ed appagante è raggiungibile quindi, proprio adottando una dieta vegetariana, data anche la quantità d’acqua fruibile attraverso la frutta e la verdura, che aiuterebbe la normale lubrificazione sia dei genitali maschili che di quelli femminili.

Studiando il comportamento sessuale delle scimmie, si è anche scoperto che, consumare più frutta e verdura, determina dei cambiamenti sostanziali. In particolare, consumare più soia aumenterebbe il livello di estradiolo, importante ormone sessuale femminile, nonché di testosterone, responsabile del desiderio sessuale maschile e ridurrebbe i livelli di cortisolo, ormone dello stress.

Alla luce di queste considerazioni si può dire quindi che i vegetariani fanno un sesso migliore.

Per approfondimenti leggi QUI.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome