Home Eco Genious Prima colazione, un pasto da prendere sul serio

Prima colazione, un pasto da prendere sul serio

148
0
prima colazione

Prima colazione da re, pranzo da principe, cena da povero: questo antico adagio ha un saldo fondamento scientifico, basato sul metabolismo del nostro corpo e sulle sue reazioni ormonali regolate dalla luce. Indubbiamente la prima colazione è uno dei momenti fondamentali della nostra giornata e la sua importanza può essere confermata da qualsiasi medico nutrizionista.

La prima colazione, da prendere sul serio

Una prima colazione equilibrata deve fornire all’organismo liquidi in abbondanza, carboidrati possibilmente integrali, grassi, vitamine, sali minerali e una piccola dose di proteine. Insomma, deve rispecchiare in piccolo i bisogni dell’organismo durante un’intera giornata. La colazione è importante anche perché copre il 25% del nostro fabbisogno calorico giornaliero.

Cosa accade se salti la colazione

Dopo una decina d’ore di digiuno, il tuo organismo ha bisogno di liquidi e soprattutto di recuperare energia. Senza colazione il tuo metabolismo faticherà a ripartire, andrà sotto stress, avrà più fame a metà mattina e sarà soggetto a un calo di zucchero che si tradurrà in quell’inconfondibile voglia di junk food che, poi, aumenterà solo la fame. Il caffè è ammesso, ma è bene non berlo mai a stomaco vuoto. Meglio evitare merendine confezionate, cornetti e biscotti.  Scegli, se possibile, il frullato o la spremuta invece del succo di frutta. Vista l’importanza della colazione, prendiamoci del tempo per noi, per iniziare in tutta salute la giornata e star bene per far fronte a tutti i doveri e i piaceri che arriveranno.

Alcune idee classiche? Una fetta di pane integrale tostato, un uovo alla coque e una spremuta di arancia. Un frullato a base di latte o yogurt e frutta di stagione. Latte vaccino con fette biscottate e marmellata fatta in casa o senza zuccheri aggiunti. Tutte combinazioni sane ed energetiche, perfette poi se vi si aggiunge una manciata di frutta secca.

Leggi anche Miniguida ai mille benefici della frutta secca

Colazioni creative e alternative

Se le idee che ti abbiamo dato non bastano, ti proponiamo anche un muesli fai da te personalizzato, con fiocchi d’avena, frutta secca e scaglie di cacao. Un’altra ricetta prevede la cottura di mele Granny Smith, che devono essere mantenute intere ma scavate prima di infornarle, per poi farcirle con uvetta, noci tritate e cannella. Non trascurate un tocco di Scozia con uova strapazzate, servite su pane tostato e coperto da un velo di marmellata di lampone, da accompagnare con un caffè lungo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here