A Genzano di Roma la festa del pane casareccio

Pubblicato il 16 settembre, 2018, 9:38 am

Anche quest’anno il Comune di Genzano organizza la festa del Pane Casareccio che si terrà il 15 e il 16 settembre. Tante le novità a partire da uno sguardo più attento alle tematiche legate alla sostenibilità ambientale. Nei due giorni di festa saranno allestite in via Bruno Buozzi due postazioni multimediali che riprodurranno una serie di video realizzati da Legambiente per sensibilizzare la cittadinanza sul rispetto e la tutela dell’ambiente circostante. Sui monitor sarà possibile ammirare anche alcuni filmati della Tradizionale Infiorata e della lavorazione del pane. Sabato 15 settembre l’Auditorium dell’Infiorata ospiterà la presentazione di una collana di libri su diritto e ambiente a cura della casa editrice Aracne.

La festa del pane casareccio

Insignito nel 1997 del marchio IGP dall’Unione europea, il pane è il vero protagonista della manifestazione che ogni anno ne celebra il valore. Da non perdere domenica pomeriggio l’appuntamento con la bruschettona IGP: un’occasione per assaporare il tipico pane dal sapore unico dovuto all’impiego del lievito madre e di farine di cereali di altissima qualità, realizzato con particolari metodi di cottura, frutto di un sapiente lavoro tramandato da generazioni di fornai, che gli conferisce il caratteristico colore scuro della crosta. La bruschettona quest’anno sarà anche solidale, perché durante la degustazione si svolgerà una raccolta fondi destinata alla popolazione di Amatrice colpita nell’agosto del 2016 da un sisma.

Per valorizzare al meglio l’importanza del mangiar bene è in programma domenica 16 settembre alle 11.30 presso la Sala delle Armi di Palazzo Sforza Cesarini,  una tavola rotonda organizzata grazie alla collaborazione con il Festival Cerealia con un focus sulla filiera del pane e più in generale sulla nutrizione: “Profumo di pane”: sfide e contraddizioni della filiera del pane IGP, tra tradizione e innovazione. Porterà i suo saluti al dibattito Daniele Lorenzon, Sindaco di Genzano di Roma; introduce i lavoriFrancesca Saitta, Assessore a Sviluppo locale turismo e cultura. Sono previsti gl’interventi diTiziana Briguglio, presidenteAgroalimentare in rosa; Lucio Fumagalli,  direttore Insor – Istituto Nazionale di Sociologia Rurale; Lucio Sepede,in rappresentanza dell’Osservatorio sul dialogo nell’Agroalimentare; Ernesto Di Renzo, docente dell’Università di Roma Tor Vergata; Michela Zanarella, presidente RIDE-APS (Rete per il Dialogo Euromediterraneo); Marina Carcea,Dir. Tec. del Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione del CREA; Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera; Marco Bocchini, Consorzio del pane casareccio IGP di Genzano; Shqiponja Dosti, Assessore a Pubblica istruzione, politiche sociali e sanità; Fabio Massimo Castaldo,Vice Presidente Parlamento Europeo. Modera l’incontro Paola Sarcina, direttore artistico e project manager del Festival Cerealia.

La Festa del pane casareccio si celebra anche nell’arte dei maestri infioratori, che ogni anno realizzano quadri rappresentativi del mondo del pane. A partire dal primo pomeriggio di sabato 15 settembre via Nazario Sauro si colorerà di fiori, farine, mais e crusche per la tradizionale Infiorata di pane.

Per esaltare il valore storico-artistico di Genzano non potevano mancare attività culturali all’interno della manifestazione. Grazie ad un ampliamento dell’orario di apertura sarà possibile visitare Palazzo Sforza Cesarini, che da sabato ospiterà la mostra “Villa degli Antonini” con reperti archeologici della villa suburbana di epoca tardo-repubblicana patrocinata dalla Soprintendenza archeologica.

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)