Home Sport e Spettacolo “Attesa e cambiamenti” il film della “normalità” ora in Dvd

“Attesa e cambiamenti” il film della “normalità” ora in Dvd

1149
0
attesa e cambiamenti film Colabona

Se non avete ancora visto il film commedia “Attesa e Cambiamenti” diretto da Sergio Colabona è arrivato il momento di farlo. In tutte le librerie, online e nelle videoteche è disponibile il dvd. La pellicola, prodotta e distribuita dalla Morol di Gianluca Cerasola, è uscita nelle sale il 13 ottobre dello scorso anno distinguendosi per l’originalità del tema trattato, anticipando tutti, raccontando con semplicità la realtà delle unioni civili in Italia. Il film è interpretato da un ricco cast di attori e racconta la storia di Gianni (Corrado Fortuna) e Beatrice (Martina Stella) da una parte e di Anna (Samuela Sardo) e Tina (Roberta Giarrusso) dall’altra. Due coppie quindi, unite da uno stesso desiderio: dare alla luce un figlio. La storia interpretata anche da altri attori di rilievo come Eleonora Giorgi e Antonio Catania si snoda sfatando i falsi miti e marcando ironicamente i divertenti stereotipi sul tema mettendo in evidenza come le emozioni, le problematiche e le gioie di Gianni e Beatrice sono identiche a quelle vissute dalla coppia omosessuale.

Il film è stato approvato e Patrocinato da: Mibact, dall’Associazione medici Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani, Famiglia Arcobaleno, Gay Center, Gaycsa, Circolo Mario Mieli, Medici e Psicologi, esponenti cattolici.

Greenious ha voluto incontrare Barbara Gravelli (tra le sceneggiatrici di “attesa e cambiamenti“) per scoprire qualcosa in più:

  • Ciao Barbara, prima di tutto complimenti per il tuo lavoro. Come e dove è nato il film “attesa e cambiamenti?”

Ciao Emanuela, grazie! L’idea del film è nata nel 2011 in tempi ancora non sospetti. In Italia al tempo non esisteva la legge sulle coppie di fatto e…si posso dirlo? Siamo stati i primi a trattare questo tema e lo abbiamo fatto con “normalità”. Abbiamo voluto raccontare la storia di due coppie non facendo distinzioni relative all’orientamento. I problemi di una, sono gli stessi dell’altra.

  • Sergio Colabona lavora da sempre nel mondo della regia televisiva, come è stato lavorare con lui? Era la prima volta che si cimentava in un lungometraggio…

Sergio Colabona è un professionista ed è stato molto collaborativo, spesso ero sul set durante le riprese e ricordo che è capitato che mi chiedesse un confronto sulle scene. Sergio è una persona preparata che ha lavorato con entusiasmo.

  • Se ti fosse capitato oggi di scrivere un film con questa trama, dopo l’approvazione della legge Cirinnà sulle coppie di fatto, avresti scritto qualcosa di diverso?

No, avrei scritto lo stesso film. La legge in Italia è arrivata solo nel maggio del 2016, molto in ritardo rispetto alla realtà delle coppie di fatto. I tempi erano maturi da almeno un decennio…

La creatività ha sempre voglia di fare e, come in questi casi, riesce ad essere precorritrice dei tempi.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome