Home Eco Genious Bronchite: si può curare senza usare antibiotici?

Bronchite: si può curare senza usare antibiotici?

358
0
medicinali bronchite antibiotici

La bronchite è uno dei malanni stagionali che più ci incutono timore, per questo è bene sapere che la si può curare anche senza antibiotici. 

In uno studio sugli esiti delle infezioni lievi delle basse vie respiratorie, è stato dimostrato che pazienti curati con il più diffuso antibiotico esistente (l’amoxicillina) non hanno recuperato più rapidamente, né hanno avuto effetti benefici rispetto a chi è stato invece curato con un semplice placebo. “I pazienti sottoposti ad una cura a base di amoxicillina non hanno recuperato più velocemente e i loro sintomi non sono stati meno violenti”, spiega Paul Little, professore di ricerca di assistenza primaria presso l’Università di Southampton. “In effetti, utilizzando amoxicillina nei pazienti dove non ci sia stato sospetto di polmonite, l’antibiotico non è stato veramente efficace, anzi, si potrebbe addirittura pensare che sia dannoso. L’abuso di antibiotici può portare ad effetti collaterali come diarrea, rash, vomito, e soprattutto lo sviluppo di resistenza. “

Curare la bronchite senza antibiotici

Le infezioni polmonari sono una delle malattie acute più comuni trattate nei paesi sviluppati. Sebbene i virus sono ritenuti causa della maggior parte di queste infezioni, gli antibiotici non sono utili nel loro trattamento ed in particolare nel trattamento di pazienti più anziani: ancora oggi infatti questo dilemma resta l’oggetto di accesi dibattiti, ma la ricerca ha prodotto finora solo risultati contrastanti.

Gli antibiotici sono veramente indispensabili?

Per questo studio, pubblicato nel Lancet Infectious Diseases, sono stati presi in esame 2061 adulti di 12 paesi europei (Inghilterra, Galles, Olanda, Belgio, Germania, Svezia, Francia, Italia, Spagna, Polonia, Slovenia , e Slovacchia) con infezioni acute non complicate delle basse vie respiratorie come la bronchite e sono stati divisi in due gruppi curati rispettivamente con amoxicillina o con un farmaco placebo, tre volte al giorno per sette giorni.
I medici hanno valutato i sintomi all’inizio dello studio e i pazienti hanno tenuto un diario giornaliero dei sintomi.

Alla fine non si è notata alcuna differenza di gravità o di durata dei sintomi tra i due gruppi. Questo anche nei pazienti più anziani, di età compresa tra i 60 anni o più ma generalmente sani, nei quali gli antibiotici sembravano avere un effetto molto limitato.
Anche se i pazienti del gruppo curato con placebo ha manifestato nuovi sintomi o anche un peggioramento (19,3 per cento contro 15,9 per cento) ed il numero di persone che si sono aggravate è stato elevato (30), solo due pazienti nel gruppo placebo e uno nel gruppo antibiotico hanno dovuto richiedere il ricovero ospedaliero. Inoltre, i pazienti che hanno assunto antibiotici, hanno riportato effetti collaterali significativi tra cui nausea, rash e diarrea, rispetto a quelli trattati con placebo (28,7 per cento contro 24 per cento).

“I nostri risultati mostrano che la maggior parte delle persone non hanno nessun vantaggio dall’assunzione degli antibiotici. Ma, dato che un piccolo numero di pazienti ne hanno comunque beneficiato, la sfida resta quella di identificare le caratteristiche di questi individui.” dice Little. Il risultato quindi è che molte malattie (compresa la bronchite) si possono curare anche senza l’uso degli antibiotici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here