Home Eco Genious Come fare in casa un ammorbidente naturale

Come fare in casa un ammorbidente naturale

40
0
ammorbidente naturale

Esistono delle ricette per realizzate in casa un ammorbidente naturale, rapido da preparare ed economico? Assolutamente sì e qui vi forniamo tre alternative facili ed efficaci, per le quali bastano alcuni prodotti che si hanno usualmente in casa. Perché siano scelte veramente green, vi consigliamo di non buttare i contenitori dei detersivi per lavatrici quando sono vuoti, ma di lavarli accuratamente e lasciarli asciugare. Accoglieranno gli ammorbidenti fatti da voi, senza alcun incomodo, senza spendere e senza uscire di casa per fare la coda in cassa al supermercato più vicino.

Tre ricette per fare un ammorbidente naturale

Banalmente, possiamo usare l’aceto: prodotto supereconomico, presente in tutte le case, non è tossico, è antimicrobico e e rimuove anche eventuali residui di sapone. La ricetta è semplice: in una bottiglia si mescolano quattro litri di aceto ad alcune gocce di olio essenziale a scelta, mescolando bene. L’unica accortezza che suggeriamo è di etichettare il flacone, e di aggiungere l’ammorbidente nell’apposita vaschetta solo dopo il ciclo di lavaggio principale. Anche il bicarbonato di sodio, con le sue fantastiche doti di deodorante naturale, funziona allo scopo. Si crea un composto fatto di sei tazze di aceto e una tazza di bicarbonato di sodio. Come usarlo? Basta versarlo nel cestello prima del risciacquo. Considerate che il bicarbonato di sodio ha anche un effetto anticalcare e antimuffa sulla lavatrice. Avrete quindi panni naturalmente soffici e una lavatrice più giovane.
E se le fibre dei nostri capi sono da nutrire e trattare con cura, figuriamoci i nostri capelli: li vestiamo per tutta la vita e meritano persino più cura rispetto al più elegante dei maglioni. In una tazza basta mescolare sei parti d’acqua, tre di aceto e due di balsamo per capelli avanzato. Come sapete, l’acidità dell’aceto lo prende amico del ph dei capelli, rimuove il sebo in eccesso dal cuoio capelluto e chiude le microcuticole che si alzano sul fusto del capello dopo un lavaggio con l’acqua troppo calda o con uno shampoo non adeguato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here