Il nostro gatto invecchia, ecco come aiutarlo

Alessandra Visco
Posted on Giugno 29, 2017, 8:08 pm
5 mins

La morte di un animale con il quale abbiamo condiviso molti anni di vita è un’esperienza difficilissima da assimilare; la cosa più difficile da accettare quando si ha un animale domestico, nel nostro caso un gatto anziano, è sapere che, con tutta probabilità sopravviveremo alla sua morte e quindi è importante fare il possibile perché egli viva la serenamente e in salute la sua vecchiaia.

Affrontare al meglio la vecchiaia del nostro gatto

Il tempo, purtroppo, passa veloce e nonostante tutto ricordiamo vividamente il giorno in cui il nostro meraviglioso gatto è arrivato a casa. Nonostante per noi rimanga sempre un piccolo cucciolo è importantissimo essere preparati ad affrontare la sua vecchiaia offrendogli tutte le risorse di cui potrebbe avere bisogno.

Un gatto che supera i dieci anni di età può essere già considerato un gatto anziano. Alcuni possono mostrare segni di invecchiamento anche a sette anni, altri anche molto dopo i dieci, ma la cosa più importante è riconoscere il loro cambiamento e fornirgli esattamente ciò di cui hanno bisogno.

Scegliere il cibo più adatto

Il loro corpo cambia e cambia anche il modo in cui i gatti riescono a digerire il cibo. Esistono per fortuna svariate tipologie di cibo maggiormente indicato per i gatti anziani, un esempio sono le crocchette che, essendo più facili da masticare, aiutano la digestione e risultano anche più delicate per denti e gengive sensibili. I gatti anziani assorbono anche le proteine in modo diverso rispetto a quelli più giovani. Dal momento che le proteine sono essenziali per la funzione immunitaria, sarà necessario proporre al nostro animale un cibo in grado di fornire la giusta quantità proteica. Parlatene con il vostro veterinario.

Monitorare il pesogatto in giardino

Come per qualsiasi specie, l’aumento o la perdita di peso può essere un segnale di disagio. Se non ci sono stati cambiamenti nella dieta e la sua attività è quella di sempre, fareste meglio a chiedere consiglio al vostro veterinario. Un cambiamento di peso potrebbe essere il segnale di qualcosa di più serio rispetto alla possibilità di una dieta poco adeguata.

Aumentare le visite dal veterinario

La vecchiaia porta sempre con sé un aumento di rischi per la salute dei nostri amici animali. Per prevenirli sarà essenziale aumentare i controlli veterinari. Se il vostro animale è in forma e generalmente in buona salute, sarà sufficiente aggiungere una visita in più all’anno per assicurarsi che tutti i suoi bisogni siano soddisfatti.

Prendersi cura dei denti

La cura dei denti, specialmente in giovane età, porterà meno problemi quando il vostro gatto diventerà anziano. Sono svariati i rimedi naturali per ridurre l’insorgere di possibili problemi dentali, uno di questi consiste nell’aggiungere un po’ di olio di cocco al cibo in modo da combattere i batteri.

Fare attenzione alla quantità di acqua che beve

I gatti più anziani sono spesso soggetti a disidratazione, e se doveste accorgervi di un’eccessiva assunzione di acqua, questo potrebbe essere un segnale da non sottovalutare. È difficile distinguere tra una disidratazione fisiologica causata da vecchiaia e un problema di insufficienza renale che colpisce spesso i gatti anziani. Se doveste notare che il vostro gatto necessita di molta più acqua del solito, non esitate nel contattare il veterinario.

gatto che dorme

Facilitare gli spostamenti

Quando il gatto invecchia risente sempre di una certa usura nelle articolazioni; questo tende a ridurre di gran lunga i sui spostamenti. Affinché la sua vita sia più comoda, posizionate scatole, piccoli scalini o altro in modo vicino ai suoi posti preferiti in modo che possa raggiungerli con più semplicità.

Piccoli vizi per i nostri piccoli grandi amici

Quelli della vecchiaia saranno i suoi ultimi anni con voi: coccolate il vostro gatto, viziatelo e concedetegli una vita confortevole comunicandogli nel modo che più preferite tutto il vostro amore. Lo ricorderete quando non ci sarà più.

 

Leave a Reply

  • (not be published)