Home Guide Come conservare il cioccolato

Come conservare il cioccolato

3308
0
tavoletta di cioccolato, conservare il cioccolato nella pellicola

Conservare il cioccolato a lungo, anche quello avanzato delle uova di Pasqua si può, a patto di rispettare alcune regole.

Come fare per preservare le sue caratteristiche nutrizionali? E come procedere per averlo disponibile quando semplicemente ne abbiamo voglia o solo bisogno di una ricarica di energia?  Avere sempre a portata di mano del cioccolato inoltre, è molto utile quando vogliamo preparare dei buoni dolci. Come fare? Ecco cosa dobbiamo assolutamente sapere.

Conservare il cioccolato in poche mosse

Per cominciare è importante sapere che le alte temperature, l’umidità e gli odori forti sono i suoi veri nemici.

  1. Quando la temperatura è troppo alta, il burro di cacao contenuto nel cioccolato si scioglierà e provocherà quelle brutte macchie grigio-bianche, dette anche “fioritura” che, comunque, non ne comprometteranno il gusto. È questa la ragione per la quale in Italia, tra maggio e settembre, la produzione del cioccolato viene sospesa  per poi riprendere quando le temperature iniziano a diminuire. Il cioccolato è al suo meglio quando non si superano i tredici, diciotto gradi.
  2. La stessa cosa succede quando l’umidità è eccessiva: gli zuccheri contenuti nel cioccolato tenderanno a salire cristallizzandosi in superficie.
  3. Se si lascia il cioccolato in un luogo dove ci sono forti odori, il burro di cacao li assorbirà molto velocemente, modificando irrimediabilmente il sapore originale.

Il cioccolato non si conserva nel frigorifero

cuori di cioccolato

  • Il frigorifero è il luogo meno indicato dove conservare il cioccolato, tanto in inverno quanto in estate. Inoltre il burro di cacao, come abbiamo già detto, tende ad assorbire tutti gli odori ed è per questo che teme il frigorifero (luogo  per eccellenza in cui questi ultimi si mescolano molto facilmente).

Nel caso in cui doveste rimediare un po’ di spazio in qualche credenza della cucina, ricordate di fare attenzione alla vicinanza con i vostri fornelli. La cioccolata potrebbe risentire del calore e dell’umidità.

  • Se volete conservare al meglio il cioccolato avanzato, prediligete zone al riparo dalla luce, temperature moderate e possibilmente poca umidità. Conservatelo sempre all’interno di una scatola ermetica, meglio se di latta.
  • Se la quantità di cioccolato è troppa e l’estate particolarmente calda, ricorrete pure al freezer, certamente meglio del frigorifero. Fate solo attenzione che sia ben isolato; incartatelo con cura in fogli d’alluminio e ponetelo in un contenitore ben chiuso.

Quando vorrete consumarlo, toglietelo dal freezer il giorno prima e lasciatelo riposare prima in frigo e poi a temperatura ambiente evitando di fargli prendere aria.

Se vuoi scoprire di più sulle qualità e i benefici del cioccolato leggi QUI.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome