Home News Nasir al-Mulk, la moschea di luce

Nasir al-Mulk, la moschea di luce

602
0
moschea Nasir al-Mulk

Girano in rete le immagini spettacolari di una moschea in Iran che si trasforma in un vero caleidoscopio grazie al sole. Archi a sesto acuto, soffitti a volta, superfici rivestite con piastrelle dai colori abbaglianti: la moschea di Nasir al-Mulk è uno splendido arcobaleno architettonico.

Nasir al-Mulk, la moschea di luce

La magia della moschea di Nasir al-Mulk si accende all’alba, quando la luce solare penetra attraverso le vetrate, trasformando gli interni in un vero caleidoscopio.

Il fotografo iraniano Ramin Rahmani Nejad Asil ha catturato questi momenti che si ripetono ogni giorno a Shiraz. Ramin racconta: “Ho iniziato a fotografare come un dilettante cinque anni fa, quando ho acquistato la mia prima macchina fotografica. Sono autodidatta. Le mie materie preferite riguardano la luce e tutto quello che ha a che fare con i colori: per questo ho deciso di dedicarmi alle moschee”.

Nasir al-Mulk, uno splendido arcobaleno architettonico

La moschea, progettata da Muhammad Hasan-i-Memar e Muhammad Reza Kashi Paz-e-Shirazi, ha una struttura tradizionale con soffitti a volta e pareti ricoperte da sette colori di piastrelle. Ci sono voluti dodici anni per costruirla, aperta nel 1888 è ancora oggi aperta grazie alla Fondazione del Nasir al-Mulk.

La moschea è visitata da circa trecentomila persone all’anno, per pregare ed ammirare la bellezza dell’arte iraniana. Solo i visitatori della mattina presto però, possono ammirare lo spettacolo magico di luci con il colore intenso delle vetrate che riflette contro le pareti decorate ed i tappeti ricchi di motivi geometrici. Uno spettacolo magico, unico e irripetibile … grazie alla luce.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome