Home Guide La Stevia, un vero dolcificante naturale

La Stevia, un vero dolcificante naturale

757
0
stevia

Chi non ama lo zucchero bianco dovrebbe considerare, in alternativa, la stevia.

Sono molte le possibilità di sostituire lo zucchero, ma spesso la scelta ricade su saccarina o aspartame, considerate a torto valide alternative. Si tratta di sostanze sintetizzate in laboratorio che rappresentano spesso un inconveniente per il nostro organismo: l’aspartame in particolare, ha un potere dolcificante duecento volte superiore a quello dello zucchero, mentre la saccarina lo supera addirittura del seicento per cento.

Dolcificanti naturali come il miele o il fruttosio, restano i più gettonati dal popolo vegetariano e non solo, con qualche riserva da parte dei vegani che generalmente ritengono il miele un prodotto derivante dallo sfruttamento del mondo animale. Da ricordare inoltre che un uso eccessivo di fruttosio può causare innalzamento dei lipidi e determinare una produzione sovrabbondante di acido urico e trigliceridi nel sangue.

La stevia

La stevia è una semplice erba aromatica, ma anche un potente edulcorante naturale, con potere addolcente fino a trecento volte superiore a quello dello zucchero pur contenendo zero calorie.
A proposito del suo consumo sono state dette molte cose e fatte molte ipotesi, tra le quali una presunta tossicità  e la possibilità che porti il cancro.
Nel 2011 però, dopo che l’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) stabilì le sue proprietà e soprattutto certificò che non si trattava di alimento cancerogeno o tossico,  ne fu consentita la commercializzazione.
Essendo la stevia considerata un additivo, per il suo consumo valgono le stesse raccomandazioni date dall’INRAN (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione), come per tutti gli altri edulcoranti: non somministrare al di sotto dei tre anni, non usare durante la gravidanza e l’allattamento e limitarne il consumo in età adulta.

La stevia contro nicotina e alcol

Una delle migliori qualità delle stevia, dimostrata in una ricerca clinica condotta negli Stati Uniti, è il suo effetto di contrasto nei confronti del fumo di sigaretta e del bisogno di alcol. Abbassa inoltre la pressione alta, si rivela un’ottima alleata contro la stanchezza cronica ed è curativa per le infiammazioni della gola.

  • Può essere consumata in foglie fresche o essiccate, in polvere, come estratto o in compresse e, nella lista degli ingredienti di alimenti light, è indicata con la sigla “E 960”.
  • È reperibile presso qualsiasi supermercato nel reparto dolcificanti, nelle erboristerie e nei negozi specializzati in alimenti naturali.
  • È possibile comprarla anche on line, ma anche, perchè no? – coltivarla direttamente in casa, come qualsiasi erba aromatica.

Ecco come

La scelta del terreno è fondamentale: in base alle sue caratteristiche varierà la dolcezza delle foglie di stevia.
• terreno argilloso: foglie piccoline e con minor potere dolcificante.
• terreno sabbioso: foglie più larghe e molto dolci.
La stevia è una pianta molto resistente e facile da gestire, adatta quindi proprio a tutti. Sopporta bene l’esposizione in pieno sole e resiste anche alle basse temperature.
Richiede molta acqua e deve essere annaffiata ogni giorno, ma fate sempre attenzione al ristagno e usate argilla espansa sul fondo prima di invasare.
Richiede anche una costante concimazione e predilige il compost fatto in casa: quando raggiungerà i quindici centimetri potrete procedere con la prima potatura. I rametti possono essere essiccati ed utilizzati al bisogno. Si riproduce molto facilmente per talea.

 

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome