Home Natura Progetto Foresmit per il recupero delle foreste

    Progetto Foresmit per il recupero delle foreste

    131
    0
    salvaguardia delle foreste progetto FoReSmit

    Il progetto FoReSmit nasce in risposta alla necessità di ripopolare le foreste in un’ottica di sostenibilità ambientale e di mitigazione dei cambiamenti climatici. Prende origine all’interno del programma europeo LIFE14 CCM/IT/000905, strumento finanziario che supporta i progetti di conservazione ambientale in Europa. Dal 1992, il programma LIFE ha permesso il finanziamento di più di 4500 progetti, tra i quali il progetto FoReSmit.

    Cos’è il FoReSmit e come nasce?

    Il piano, che verrà attuato in Italia e in Grecia, è partito l’1 settembre 2015 e avrà una durata di quattro anni, fino al 31 maggio 2019. Il budget complessivo ammonta a 1,465,443.00 euro, di cui 879,264.00 euro sono il contributo dell’UE.

    L’obiettivo del progetto è:

    il recupero di foreste degradate di conifere per il ripristino della sostenibilità ambientale e la mitigazione dei cambiamenti climatici

    Quindi, il fine ultimo consiste nel definire delle regole e buone pratiche selvi culturali per ripristinare le aree peri-urbane. Attraverso lo studio di queste zone, sarà possibile analizzare e fornire dati rispetto a:

    • struttura della vegetazione
    • incremento della biomassa
    • accumulo di carbonio nelle componenti della vegetazione e del suolo
    • emissioni di CO2 e gas serra

    Inoltre, attraverso interviste e sondaggi verranno indagate le percezioni e le preferenze sociali all’interno delle comunità in cui il progetto avrà luogo e anche quelle dei turisti, in modo tale da capire come viene percepito il ruolo delle foreste.

    Quali risultati si vogliono raggiungere?

    In termini di risultati, lo scopo del progetto è duplice:

    • dimostrare l’efficacia delle azioni di mitigazione dei cambiamenti climatici: quindi riduzione delle emissioni, sequestro di carbonio e sostituzione di combustibili fossili per la produzione di energia
    • fornire delle linee guida per le pratiche sostenibili di silvicoltura

    Perciò, il proposito è quello di ripristinare i processi funzionali naturali delle foreste, la loro capacità di conferire stabilità all’ecosistema e la loro resilienza. Bisogna recuperare, proteggere e valorizzare le foreste e il progetto FoReSmit lo fa attraverso la pratica del diradamento: tagliando una parte delle piante presenti nelle pinete così da permettere agli altri alberi di crescere senza competizione.

    Il diradamento può essere di due tipi:

    • tradizionale: eliminazione di più della metà delle piante più basse; le piante che rimangono non sono stimolate a crescere e sequestrare più CO2
    • selettivo: prima vengono selezionate le piante più stabili e forti, poi si favorisce la loro crescita eliminando le piante competitrici vicine

    Tutti gli alberi che saranno tagliati verranno utilizzati per produrre energia rinnovabile.

    Perché salvare le foreste?

    Il valore delle foreste è inestimabile, e i primi a trarre vantaggio della loro salute siamo noi esseri umani. I benefici che si raggiungeranno attraverso la tutela delle foreste sono sia ecologici che sociali ed economici. Tutelarle significa quindi mitigare i cambiamenti climatici, salvaguardare la biodiversità e di conseguenza preservare la vita umana e di tutti gli esseri viventi.

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here