Home Eco Genious Piumino da letto: quattro alternative senza piuma d’oca

Piumino da letto: quattro alternative senza piuma d’oca

1219
0
letto piumino d'oca

Piumino d’oca addio! Il nuovo trend ecologico dell’industria tessile fa tirare un sospiro di sollievo alle care piccole oche. Dall’impiego di materie prime esclusivamente vegetali è infatti possibile ottenere piumini da letto con le medesime caratteristiche di quelli “tradizionali”: caldi, leggeri, soffici, anallergici e in più del tutto cruelty free.

La quattro strabilianti alternative che passeremo in rassegna non includono piumoni di lana d’angora, cachemire o seta in quanto ritenuti, a ragione dai vegani prodotti derivanti dallo sfruttamento animale. Basti pensare, ad esempio, che la seta si ottiene immergendo le larve in pentole di acqua bollente. Il baco all’interno del bozzolo viene così ucciso e la “bava”, di cui è fatto il bozzolo stesso, viene lavorata per dar vita al raffinato tessuto.

Vediamo ora i quattro piumoni vegetali, grazie ai quali animalisti ferventi, vegani e non potranno dormire sonni tranquilli avvolti nel tepore dei loro letti animal friendly.

  • Piumino in Bambù

Il Bambù nelle zone tropicali e subtropicali dell’Estremo Oriente è considerato simbolo di pulizia. Si tratta di una pianta sempreverde, che possiede tra l’altro un’elevata capacità di assorbimento dell’anidride carbonica contribuendo a ridurre cosi l’inquinamento atmosferico e del suolo. Il piumino in fibra di Bambù è morbido, resistente e antibatterico. Inoltre, è in grado di regolare la temperatura e l’umidità del corpo durante il sonno. Attenzione a scegliere fibra in Bambù senza additivi così da avere garantita totale protezione dalle allergie.

Lavabile in lavatrice fino a 60°.

  • Piumino in mais

Attraverso un articolato processo di trattamento del Mais si ottiene il cosiddetto PLA: una fibra completamente nuova, biodegradabile ed ecocompatibile in quanto priva di sostanze petrolchimiche. Il piumino in fibra di Mais è molto soffice al tatto pur avendo un’elevata resistenza al lavaggio e alla compressione. È un piumino morbido, elastico, leggero e se trattato con aloe vera può addirittura proteggere da funghi e batteri. Perfetto sia in autunno che in inverno in ambienti mediamente riscaldati.

Lavabile in lavatrice fino a 40°.

  • Piumino in Tencel

Altra fibra vegetale al 100% è il Tencel, ottenuta dalla lavorazione del legno di eucalipto. Il piumino in Tencel regala una piacevole sensazione di morbidezza, leggerezza e calore. Ha caratteristiche traspiranti e assorbe l’umidità del corpo in maniera impeccabile, creando un microclima sempre arioso e asciutto durante il sonno. Con il Tencel, oltre a imbottiture per piumini, vengono realizzati tessuti per biancheria e capi d’abbigliamento.

Lavabile in lavatrice fino a 60°.

  • Piumino in Lenpur

Il Lenpur, come il Tencel, è una fibra ecologica ricavata dal legno, in particolare dalla cellulosa di alcune specie di pino bianco. Si ottiene esclusivamente da legno potato e non dall’abbattimento delle piante nel massimo rispetto delle regole di eco-sostenibilità. Grazie alle sue qualità traspiranti e assorbenti, il piumino in Lenpur ha un ottima compatibilità dermatologica. Garantisce, peraltro, la regolazione termica con una buona azione anti odore. Il Lenpur viene altresì utilizzato per produrre indumenti intimi, camice e imbottiture per materassi.

Lavabile in lavatrice fino a 60°.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Inserisci qui il tuo nome