Home L'Editoriale Non mollare

Non mollare

205
0
editoriale

Quando ci si ferma, i discorsi intorno appaiono rovinosi. In effetti tutt’intorno a noi rovine.

Istituzioni e individui rovinati dalla potenza delle retoriche che crollano sull’esperienza polarizzata tra godimento e depressione. Sul soggetto poi la morsa: devi farcela, mettercela tutta, devi riuscire, non farti corrodere dalla precarietà, curati denti e faccia, sii smart, posta la tua vita, fatti vedere critico ma incluso.

Che stress.

A resistere, corpi in terapie, di ogni tipo: yoga, psicoanalisi, corsa, bicicletta, coro e poi diete e immagini, tante immagini per cercare di questionare e criticare un mondo che non ci piace. Corpi e incorporazioni che tentano di resistere a poteri relazionali, invisibili, mobili e soprattutto impalpabili. Come la polvere sotto il tappeto della libertà “immaginaria” (?).

All’apice del governo l’autogoverno. Non siamo mai stati così governati come oggi che siamo liberi di scegliere. Ossimoro dagli esiti inaspettati.

E allora?

Non demordere, non mollare, curarsi di sé e degli altri. Trovare internamente una panca per gli addominali che sono il centro. Nell’attesa di un movimento collettivo che ci faccia agire la trasformazione del mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here