Rimedi naturali e fai da te contro le zanzare

Pubblicato il 27 aprile, 2018, 4:59 am

La bella stagione ci porta sole, mare, vacanze e… zanzare! La loro presenza è un vero fastidio, ma rimedi naturali contro le zanzare fai da te, esistono.
Prima di tutto, però spezziamo una lancia a favore di questo odiatissimo insetto. Le zanzare sono un’importante risorsa di cibo per gli uccelli migratori e arricchiscono la dieta di anfibi e pesci. Inoltre, almeno due specie di orchidee del genere Platanthera, sono impollinate proprio dalle zanzare.

Comportamenti contro le zanzare

Le zanzare ci puntano e ci colpiscono seguendo la nostra scia, la personale traccia di anidride carbonica che emaniamo. Chi è in sovrappeso, molto stressato, amante della birra o si trova in stato interessante produce più anidride carbonica ed è facilmente vittima dei morsi di questo fastidioso insetto. Ma anche il corpo sudato e carico di acido lattico, dopo lo sport, è per le zanzare promessa di un lauto pasto. Le zanzare sono attratte dai colori scuri, quindi si consiglia di vestire di bianco. Alla finestra mettete piante di basilico e geranio, lavanda, o addirittura erba gatta. Ne guadagnerete in salute, in serenità, il vostro gatto sarà felice, le api avranno polline, l’ambiente vi ringrazierà e… le zanzare staranno alla larga.

Rimedi naturali contro le zanzare

Tra ai rimedi naturali contro le zanzare, la citronella è il più famoso. Sia in olio essenziale sfuso o già nella cera delle candele, può essere combinato con altri oli se l’aroma che emana non ci piace. Possiamo ad esempio consigliare il basilico, repellente contro le zanzare ma anche antidepressivo e stimolante della concentrazione. Basta deporne qualche goccia accanto alla finestra o al comodino. Non stupisca trovare tra i rimetti contro le zanzare anche l’olio di tea tree: il suo odore forte le tiene lontane, in più ha anche proprietà antisettiche e antibiotiche qualora il danno sia fatto. Se poi all’uso di rimedi naturali contro le zanzare vogliamo aggiungere una piccola coccola, massaggiamo la pelle esposta ai pizzichi degli insetti con olio di mandorla a cui avremo aggiunto qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Invece di usare zampironi o pastiglie tossiche, possiamo infine mettere in un brucia-essenze dell’olio essenziale di geranio.

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)