Combattere le formiche con rimedi naturali

Pubblicato il 12 marzo, 2018, 7:25 pm

Si avvicina la stagione dei picnic, dei pranzi in terrazza e delle finestre aperte. Per evitare invasioni di formiche senza ledere l’ambiente, scopriamo insieme alcuni rimedi green e biologici. Innanzi tutto, igiene. Attenzione a chiudere i barattoli e i pacchetti di cibo, spazzate le briciole e non lasciate a  lungo i piatti nel lavello. Se ci sono fessure nei muri, tra le mattonelle e gli infissi, sigillatele, così che le formiche restino nel loro ambiente naturale. Per combattere le formiche ponete anche alcune foglie di alloro nella dispensa: non ne amano l’odore e staranno lontane. Tutta la lotta si svolgerà così.

Rimedi naturali per combattere le formiche

Sostanzialmente, per evitare che le formiche entrino in casa e invadano le nostre dispense, bisogna creare uno sbarramento olfattivo, diciamo così. Creare delle barriere fatte con sostanze il cui odore dà loro fastidio, ponendole ad esempio davanti al loro punto di accesso o, se sono già entrate, sul loro percorso. Per combattere le formiche in questa maniera potete armarvi di bucce di cetriolo, bustine di tè alla menta o foglioline di menta essiccate, peperoncino, paprika in polvere, sale, cannella, clicci di caffè o uno spago imbevuto di succo di limone. Potete preparare inoltre soluzioni di acqua, aceto e alcune gocce di olio essenziale di eucalipto o di limone sia da spruzzare vicino alle porte e finestre, sia per lavare i pavimenti. Un ottimo profumo come quello dato da un misto di alcool etilico nella quantità di venti cl, qualche goccia di olio essenziale di cajeput e di eucalipto, spruzzata agli ingressi renderà piacevole l’aria della nostra ma terrà lontane le formiche.

Combattere le formiche in giardino

Piantate lavanda e maggiorana nel vostro spazio verde: oltre ad avere un ottimo profumo, tengono lontane le formiche. Se queste sono già in fila e marciano tra le vostre piante, create una barriera di borotalco. Infine c’è un rimedio estremo, naturale ma che amiamo ben poco: la farina di granoturco. Le formiche ne sono ghiotte ma non possono digerirla, quindi muoiono. Un veleno naturale, diciamo, ma quando si può tenerle lontane con accorgimenti floreali e profumati, perché usarlo? In questo mondo c’è posto per tutti.

Lascia un commento

  • (non sarà pubblicato)